contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Falconara: Italia Viva "Sindaco e Presidente Falcomar non mistifichino la realtà sugli sversamenti"

3' di lettura
400

Sversamenti falconara

L comunicato di Italia Viva Falconara sulla situazione degli sversamenti: "Fin dall’inizio c’è stata una contrarietà ideologica degli operatori di spiaggia ad accogliere le opere previste lungo il litorale. Questo è stato il vero motivo che ha spinto l’Amministrazione Comunale a trovare altre soluzioni da indicare a Viva Servizi"

Al Sindaco Signorini ci limitiamo a chiedere di usare un linguaggio più appropriato a proposito dei finanziamenti per gli interventi contro gli sversamenti a mare "Parla di fondi già stanziati nel 2019, quando in realtà si tratta di interventi facenti parte di un piano quadriennale dell’AATO 2, tutto da definire e mettere a terra. Ancora non c’è nulla in cassa.

Al Presidente Falcomar Filippetti vogliamo dire che la storia di 19 anni persi parla da sola.

Non intendiamo attardarci sulle soluzioni più efficaci in quanto è materia dei tecnici, ma siamo in grado di capire che la risoluzione del problema non presenta particolari complessità ingegneristiche: si tratta di raccogliere e accumulare le acque fognarie e di pioggia di troppo, ad ogni evento temporalesco, per non farle sversare in mare e poi rispedirle al depuratore in una fase successiva. Questo può essere fatto con vasche di prima pioggia (come fatto in altre realtà) o con una condotta scatolare continua (4X2) come da ultima soluzione proposta.

Nel merito, il primo progetto del 2004-2005 che ha visto realizzato il primo stralcio sul litorale di Palombina Vecchia con la posa in opera di due vasche-tubo, con funzioni sperimentali proprio per la novità dell’intervento, non è stato un fallimento, perché fino a che si è cercato di gestirlo sistemando alcune griglie mal dimensionate, ha fatto registrare una forte riduzione degli sversamenti rispetto alle altre zone. L’esperimento andava seguito e migliorato, non abbandonato. Non si fa una corretta informazione quando si afferma maliziosamente che l’intervento avrebbe causato generici danni agli operatori, quando in realtà c’è stato un inconveniente nella realizzazione del nuovo pontile con la posa in opera di palancole in ferro che ha causato, in occasione di una forte mareggiata, dei danni al ristorante all’uscita del sottopasso. Evento questo dovuto ad un errore del progettista che non c’entra nulla con le vasche.

La realtà è che fin dall’inizio c’è stata una contrarietà ideologica degli operatori di spiaggia ad accogliere le opere previste lungo il litorale. Questo è stato il vero motivo che ha spinto l’Amministrazione Comunale a trovare altre soluzioni da indicare a Viva Servizi. Da qui è iniziato il balletto di studi e progetti cervellotici, che sono costati molto alla collettività, per trovare l’ubicazione di vasche volano di prima pioggia (quelle che non andavano bene sulla spiaggia) nelle piazze e nei parchi all’interno dell’abitato di Falconara, che ha fatto perdere anni di tempo. Per il Presidente Filippetti andavano bene ovunque purchè non in spiaggia.

Fino a che Viva Servizi, stanca di attendere un’indicazione percorribile, nel mese di novembre scorso, ha forzato per la soluzione della condotta scatolare lungo la spiaggia. Fatto che ha scatenato le dimissioni da Presidente del buon Filippetti, poi rientrate su richiesta del direttivo della Associazione. Proprio lui con il suo atteggiamento ha certificato che si era rotto quel patto maldestro con l’Amministrazione comunale.

Non si tratta di fake news, ma di stare alla verità dei fatti, ben noti ai cittadini.




Sversamenti falconara

Questo è un articolo pubblicato il 15-08-2023 alle 07:44 sul giornale del 16 agosto 2023 - 400 letture






qrcode