contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPORT
comunicato stampa

Vela : Prima giornata da lupi di mare al (CICO) Edison Next con Maestrale fino a 20 nodi

5' di lettura
90

Disputato il numero massimo di prove previste in giornata per ogni flotta. Bene i Marchigiani Pianosi e Speciale, primo e seconda di categoria

Una grande giornata iniziale per il CICO 2023 Edison Next, i Campionati Italiani delle Classi Olimpiche e Para Sailing FIV con circa 300 veliste e velisti in 8 classi che hanno iniziato a competere oggi nelle acque tra Palombina e il Passetto di Ancona, grazie all’organizzazione congiunta della Federazione Italiana Vela, del Consorzio Ancona in Vela e di Marina Dorica. Sole, accompagnato da un vento da Nord-Nord Ovest fino a 20 nodi nelle prime prove con parecchia onda, poi calato nel pomeriggio a 10 nodi: condizioni praticamente perfette che hanno consentito ai Comitati sui sei campi di regata un programma ricco di prove.

Le prime classifiche dei tricolori della vela olimpica mettono subito in evidenza molti azzurri in corsa per Parigi 2024, ma si distinguono anche alcuni equipaggi o timonieri giovani emergenti che rappresentano il futuro di questo sport.

Bene i Marchigiani, in particolare Riccardo Pianosi – Gruppo Sportivo Marina Militare, ma socio C.V. Portocivitanova – leader nella categoria dei Kite Foil, Giorgia Speciale, seconda negli IQ Foil a soli due punti dalla prima e Pietro Giacomoni, quarto negli ILCA 7 a una manciata di punti dalla zona podio.

Para Sailing 2.4 (Campo A) – Tre prove intense e difficili con onda formata per la flotta di timonieri del singolo a chiglia lunga 2.4 mR, una sorta di replica in scala delle storiche classi metriche, che si conducono da una posizione sdraiata nello scafo. In testa subito con tre primi di manche Antonio Squizzato (SC Garda Salò), bronzo al mondiale di The Hague. Secondo lo svizzero Stefano Garganigo (2-4-6), terzo Giancarlo Mariani (Liberi nel vento) (5-3-4) e quarto, ma terzo italiano, Giorgio Curzi (Liberi nel vento) (10-2-3).

Para Sailing Hansa 303 (Campo A) – La flotta di oltre 20 Hansa 303 ha corso tre belle prove sul campo davanti al porto di Ancona, ben visibili da terra, condotte insieme da equipaggi singoli e doppi. In testa con tre primi Marco Carlo Gualandris (CV Sarnico), ex paralimpico azzurro a Rio 2016. Secondo Andrea Quarta (GSPD) (2-2-4) e terzo Carmelo Forastieri (LNI Palermo) (4-3-3). Primo equipaggio doppio, al 6° posto assoluto, Diana Valentina e Francesca Ramazzotti (Veliamoci) (8-7-9), seguiti da Giovanni e Luna Di Biagio (Liberi nel vento), e da Paolo Nepi e Sofia Cerri Serafima (LNI S. Benedetto del Tronto).

KiteFoil femminile (Campo B) – Sono rimaste in due a gareggiare, dopo il forfait per infortunio di Maggie Pescetto. In testa dopo 4 manche Sofia Tomasoni (AWC Cagliari) (1-1-2-1) davanti a Tiana Laporte (Chia Wind Club).

KiteFoil maschile (Campo B) – Subito in evidenza il neocampione europeo della specialità, Riccardo Pianosi (Marina Militare) che ha vinto tutte le quattro manche odierne, e precede il compagno di nazionale, e bronzo europeo in carica, Lorenzo Boschetti (Marina Militare) (3-2-2-2). Terzo Alessio Brasili (CV Fiumicino) (2-3-3-7).

iQFOiL femminile (Campo C) – Si rinnova il duello tra le due migliori surfiste azzurre: la cagliaritana Marta Maggetti (Fiamme Gialle) (1-2-1-1) precede di 2 punti l’anconetana Giorgia Speciale (Fiamme Oro) (2-1-2-2), mentre terza è Sofia Renna (CS Torbole) (3-3-4-3).

iQFOiL maschile (Campo C) – Guida la classifica dopo 4 manche il gardesano Nicolò Renna (Fiamme Oro) (1-1-1-4), campione europeo e bronzo mondiale 2023, davanti a Luca Di Tomassi (Fiamme Gialle) (3-2-3-1). Terzo italiano dopo tre atleti da Israele, Gran Bretagna e Grecia, è il giovane Leonardo Tomasini (CS Torbole) (7-5-7-6).

49er maschili e 49er FX femminili (Campo E) – Quattro regate spettacolari della flotta delle derive acrobatiche, che ha visto correre insieme gli equipaggi maschili e femminili. Con quattro vittorie di manche sono in testa Uberto Crivelli Visconti e Giulio Calabrò (Marina Militare), davanti ai sorprendenti giovani romagnoli Tobia Torroni (CN Savio) e Lorenzo Pezzilli (CV Ravennate) a loro agio con vento fresco (3-2-2-2). Terzo posto per i fratelli napoletani Federico e Riccardo Figlia di Granara (CRV Italia) (4-3-3-4). Quarte e primo team femminile Alexandra Stalder e Silvia Speri (CV Torbole) (2-4-5-8), che precedono Carlotta Omari (Fiamme Gialle) e Sveva Carraro (Aeronautica Militare) (5-8-8-3).

470 (Campo F) – Tre prove nel campo di regata più lontano, a Sud del porto di Ancona, per i 470, la deriva classica con lo status olimpico più longevo. La prima classifica vede in testa la nuova coppia formata da Giacomo Ferrari (Marina Militare) e Alessandra Dubbini (Fiamme Gialle) (1-2-1 i piazzamenti di giornata), seguiti da Elena Berta (Aeronautica Militare) e Bruno Festo (LNI Mandello) (3-1-2) e da Benedetta Di Salle (Marina Militare) e Alessio Bellico (LNI Mandello) (2-3-3). Due timonieri già olimpici a Tokyo e tre equipaggi della nazionale azzurra in testa alla classifica.

ILCA 7 maschile (Campo D) – L’azzurro Lorenzo Chiavarini (Fraglia Vela Riva), e quinto al Mondiale 2023 di The Hague, è in testa dopo le tre prove della disciplina olimpica maschile (1-2-1), davanti al giovane Attilio Borio (CV La Spezia) (3-4-3), e a Dimitri Peroni (Fiamme Gialle) (6-1-4). Classifica corta e duelli interessanti in acqua con le condizioni tecniche di oggi per il singolo, vento e mare formato.

ILCA 6 femminile (Campo D) – Un bellissimo confronto tra due azzurre in grande forma: in testa dopo tre prove Chiara Benini Floriani (Fiamme Gialle) (3-1-2), davanti a Carolina Albano (Fiamme Gialle), che al mondiale di The Hague ha conquistato un ottimo 9° posto e qualificato la nazione per Parigi 2024 (2-2-6), mentre terza è la veneziana Silvia Zennaro (Fiamme Gialle), l’azzurra olimpica di Tokyo 2020 dove fu sesta (1-14-3).

ILCA 6 maschile (Campo D) – Non è disciplina olimpica, ma è considerata formativa e di passaggio per la categoria superiore ILCA 7, in gara molti giovani e giovanissimi. Dopo tre prove è in testa Antonio Pascali (FV Riva) (1-2-5), davanti a Alessandro Cirinei (Tognazzi MV) (10-4-6) e a Henk Manuel Vos (FV Malcesine) (6-12-3).





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-09-2023 alle 13:00 sul giornale del 30 settembre 2023 - 90 letture






qrcode