contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Torrette, Mangialardi: "Salvi si smarca dalla politica sanitaria di Acquaroli. Ma chi è l’assessore alla Sanità? Lui o Saltamartini?"

1' di lettura
96

"Ci saremmo aspettati che fosse l'assessore alla Sanità Saltamartini a intervenire sul caos scoppiato all'ospedale dì Torrette dopo il j'accuse lanciato da 11 direttori di dipartimento contro la Regione Marche".

"Invece, è toccato al sottosegretario in pectore Aldo Salvi, fatto che dimostra come Saltamartini sia ormai completamente ai margini della giunta, isolato sia dal presidente che dalla maggioranza di centrodestra. Questa imbarazzante situazione va immediatamente chiarita dal presidente Acquaroli: la presenza di due assessori alla Sanità rappresenta sia un indecoroso spreco di denaro pubblico, sia un grave fardello che potrebbe pesare moltissimo sulle urgenti decisioni da prendere per evitare che il disastro sanitario in corso diventi irreversibile”. A dirlo è il capogruppo regionale del Partito Democratico Maurizio Mangialardi.

“Le riflessioni di Salvi - attacca Mangialardi - rappresentano di fatto una piena ammissione del collasso della sanità marchigiana maturato nel corso degli ultimi tre anni e da tempo denunciato dal nostro gruppo assembleare. Tanto è vero che l’ex primario di Torrette ci tiene a non voler vedere associato il suo nome al drammatico stato in cui versa il principale ospedale delle Marche e l’intera rete clinica regionale. Ora, però, servono risposte urgenti, perché, oggi più che mai, per i marchigiani è a rischio di diritto alla salute sancito dalla Costituzione. Se queste risposte non arriveranno a breve, non sarà solo Saltamartini (o Salvi) a doverne rispondere politicamente ai marchigiani, ma lo stesso presidente Acquaroli”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-12-2023 alle 14:58 sul giornale del 11 dicembre 2023 - 96 letture



qrcode