contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Falconara: installazioni di impianti radioelettrici a Palombina Vecchia, interrogazione urgente del PD al Comune

2' di lettura
70

partito democratico pd
Come Gruppo consiliare del Partito democratico abbiamo inviato al Comune una interrogazione urgente per conoscere l'intenzione dell'Amministrazione comunale sulle future installazioni di impianti radioelettrici nel territorio di Palombina Vecchia.

Il Regolamento per la localizzazione degli impianti radioelettrici prevede come aree maggiormente idonee l'area agricola di Via Alto Adige, l'area incrocio Via Basilicata/via Campania, l'area agricola in via Basilicata (terreno nei pressi della Chiesa di San Marcellino in via Friuli), oltre all'area già attiva del Centro Commerciale "Le Ville". Il medesimo Regolamento prevede altresì la salvaguardia del territorio sia dal punto di vista paesaggistico che ambientale all’Art.10 afferma che “Le aree sono state scelte nell’ottica di tutelare i valori ambientali, paesaggistici e storico-culturali che caratterizzano la zona nella quale sono inserite nonché minimizzare l’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici” e all’Art.16 "controindica l’insediamento di tralicci in aree residenziali densamente abitate"; l'Art. 17 riporta: – Criteri di localizzazione nelle aree interessate "In questa zona dovrà essere posta estrema cura nella scelta della localizzazione e nella realizzazione dell’infrastruttura al fine di favorire l’integrazione paesaggistica delle opere. La localizzazione dovrà tener conto dei seguenti criteri: 1 -dovranno essere evitate disarmonie dimensionali rispetto alle proporzioni che esistono già nel paesaggio; 2- dovranno essere minimizzati i fattori di interferenza visiva sul paesaggio".

L'interrogazione si è resa necessaria in quanto dopo l'apparizione a "sorpresa" del mega traliccio della Vodafone, che pur essendo nel territorio comunale di Ancona, ricade completamente su Falconara sia come effetto visivo, svalutando le abitazioni in una zona fino ad oggi considerata di grande pregio, sia come potenziali effetti "nocivi", di cui ad oggi non si conoscono bene le conseguenze sanitarie, essendo il traliccio ad una distanza davvero minima dalle abitazioni.

L'Amministrazione comunale, a suo tempo in sede di conferenza dei servizi, non ha motivato con questi articoli il parere negativo, articoli fondamentali per contrastare l'installazione, ma si è limitata a consigliare l'utilizzo di strutture già esistenti o edifici pubblici, entrambi assenti nella zona.
Per questo chiediamo ufficialmente al Comune di rivedere e rivalutare le zone potenzialmente idonee del quartiere per future installazioni, per non doverci trovare, un domani, con più antenne di gestori diversi in un raggio davvero piccolo del territorio cittadino.
Gruppo consiliare PD





partito democratico pd

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-02-2024 alle 18:11 sul giornale del 13 febbraio 2024 - 70 letture






qrcode