contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA >
articolo

Occhiali da vista per bambini, quali usare

3' di lettura
14

I danni alla vista si sviluppano fin da bambini e se non curati o diagnosticati è facile che degenerino.

La prevenzione è un ottimo modo per avere una risoluzione totale, parziale o eliminare gli effetti che peggiorano con gli anni.

Gli Occhiali da vista per bambini hanno delle caratteristiche fisiche diverse da quelle per adulti. Ad ogni età si ha un modello ideale. Alcuni oculisti addirittura decidono di valutare gli occhiali migliori facendo domande ai genitori sul comportamento del figlio/a.

Un bambino iperattivo, che non sta fermo un momento, che gioca, corre e fa sport, ha bisogno di occhiarli robusti che sono diversi da quelli usati per un soggetto più docile e sedentario. Trascorrere molto tempo di fronte alla televisione o ai videogiochi impone degli occhiali che abbiano lenti di ottima qualità diverse da quelle che sono antigraffio per bambini più vivaci.

I genitori spesso pensano che gli occhiali debbano essere buoni solo nelle lenti, ma quando si parla di bambini è necessario valutare tutte le diverse situazioni quotidiane.

CORREZIONE VISTA BAMBINI

Gli occhiali da vista non sono un capriccio. Gli occhi sono delicati e si danneggiano con facilità. L’alimentazione scorretta, malattie pregresse o ereditarie, rischiano di sviluppare dei problemi visivi già in giovanissima età.

C’è un’alta percentuale di bambini tra i 3 e i 6 anni che rischiano di sviluppare lo strabismo, detto anche strabismo di venere, a causa di rallentamenti di movimento nel nervo ottico. Oppure esso è un elemento ereditario che però si può correggere. Perfino la miopia o la presbiopia, che sono dati dai movimenti pigri della retina, si correggono. Senza contare che molto spesso ci sono infanti che purtroppo soffrono di “occhio” pigro.

Tutti queste patologie oculistiche, è molte altre, si correggono con una visita oculistica specifica e con degli occhiali da vista adatti. Ovviamente le lenti debbono essere buone, preferibilmente in vetro o in materiale vetroso poiché è il migliore per una buona visibilità.

La correzione di un difetto visivo può avvenire in pochi anni e questo vuol dire che in età adolescenziale e da adulti, non è detto che ci sia l’obbligo di indossare degli occhiali. Altre volte si ha una riduzione del problema visivo in modo che gli occhiali da vista siano utili solo per sfocature.

Occhiali per bambini, quali usare?

Arriviamo al nocciolo della questione, cioè: come sono fatti gli occhiali da vista da bambino. Consideriamo che i bambini, al di sotto dei 10 anni, hanno una manualità con una presa morbida. Sono più distratti. Giocano, corrono, si lasciano trasportare da attività ricreative in cui è facile perdere gli occhiali e romperli. Per questo ci sono delle montature che assicurano gli occhiali alle orecchie e impediscono che essi cadano mentre si sta giocando. In aggiunta ci sono montature che permettono di avere un’ampia visuale, perfino laterale, oppure che sono adenti al viso.

Puntate poi su modelli che siano colorati o fateli scegliere direttamente al bambino/a. Essi crescono velocemente ed è facile che si sia costretti a cambiare la montatura ogni anno, ma i prezzi non sono alti.



Questo è un articolo pubblicato il 28-02-2024 alle 16:10 sul giornale del 28 febbraio 2024 - 14 letture



qrcode