contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
comunicato stampa

Falconara: aveva la patente revocata ma guidava con una falsa, denunciato e multato

1' di lettura
294

Guidava con una patente falsificata in maniera certosina, ma a tradirlo sono stati i controlli incrociati e l'attenta analisi effettuata dagli agenti della polizia locale di Falconara i quali hanno scoperto che il titolo di guida gli era stato ritirato nel suo Paese d’origine per una serie di reati commessi.

E’ andata davvero male a un 45enne di origine romena, domiciliato a Falconara, che nei giorni scorsi è incappato nei controlli di polizia stradale del Comando cittadino. L’uomo è stato individuato davanti alla stazione ferroviaria nel primo pomeriggio, mentre era alla guida di una Volkswagen Golf intestata a un conoscente residente in città. Quando ha esibito la patente stava quasi per ingannare gli agenti, perché il documento era abilmente contraffatto. Tuttavia alcune difformità notate dagli operatori hanno suggerito ulteriori approfondimenti. Per il conducente ‘abusivo’ è quindi scattata una sanzione di 5mila euro per guida con patente revocata, oltre alla denuncia per l’esibizione del documento contraffatto agli agenti di polizia locale.

E’ il secondo caso in pochi giorni di persone straniere che esibiscono patenti false e quello che preoccupa il Comando di polizia è che si tratta di documenti estremamente ben contraffatti e difficili da individuare. Considerando che gli originali hanno numerose misure antifalsificazione e che è impossibile provare a riprodurle se non da falsari molto esperti ciò denota, da parte degli utilizzatori, una certa possibile contiguità ad ambienti criminali.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAncona oppure aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-04-2024 alle 13:41 sul giornale del 02 aprile 2024 - 294 letture






qrcode