contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPORT
comunicato stampa

Calcio: Ancona - Sestri Levante 3-1. Le parole di mister Boscaglia dopo la vittoria

3' di lettura
86

In una partita da dentro o fuori, l’Ancona batte 3-1 il Sestri Levante e continua a sperare nella salvezza senza passare dai playout.

Dopo un avvio shock, con la rete di Omoregbe al 10’ di gioco, i dorici pareggiano i conti al 26’ con Saco e poi chiudono i giochi nella ripresa con le reti di Spagnoli – che trasforma il rigore conquistato da Martina – e Agyemang. I biancorossi superano momentaneamente la Recanatese e si portano a quota 38, a -3 dal Sestri Levante sestultimo e attualmente salvo – l’Ancona, però, è avanti negli scontri diretti rispetto alla compagine ligure -.

ANCONA-SESTRI LEVANTE 3-1

ANCONA: Perucchini; Barnabà, Pasini, Cella, Martina (dal 23’ st Agyemang); Prezioso (dal 41’ st Vogiatzis), Basso; Clemente (dal 33’ st Marenco), Saco, Giampaolo (dal 33’ st Energe); Spagnoli All. Boscaglia
A disposizione: Vitali, Testagrossa, Mondonico, D’Eramo, Pellizzari, Radicchio, Moretti
SESTRI LEVANTE: Raspa; Pane, Oliana, Matteucci (dal 38’ st Regini); Podda, Troiano (dal 1’ st Clemenza), Sandri (dal 31’ st Raggio Garibaldi), Candiano, Parlanti (dal 38’ st Andreis); Omoregbe (dal 12’ pt Fossati), Forte All. Barilari
A disposizione: Balducci, Sias, Vaughin
RETI 10’ pt Omoregbe, 26’ pt Saco, 20’ st Spagnoli, 29’ st Agyemang
NOTE ammoniti Troiano, Saco, Cella, Sandri, Clemente, Prezioso, Forte, angoli, recupero 3’ e 4’, spettatori 3693 (di cui 30 ospiti), incasso 14.897,42 euro

Al termine della partita l’allenatore dell’Ancona, Roberto Boscaglia ha detto: “Vogliamo dedicare questa vittoria a Ciro, un nostro tifoso che purtroppo ci ha lasciato e a tutti i nostri sostenitori. Adesso dobbiamo restare con i piedi ben saldi per terra. Ci godiamo la vittoria stasera ma da domani dobbiamo pensare alla prossima. Ci aspettano altre due finali e dobbiamo dedicarci al cento per cento a prepararle. Non abbiamo ancora realizzato nulla, da dietro spingono. Adesso recuperiamo Gatto, Paolucci e Cioffi. Anche Pellizzari è tornato in gruppo, Mondonico ha avuto un risentimento, non ha giocato per precauzione. Spero di averlo a disposizione”.

INIZIO DIFFICILE

“Abbiamo incassato una rete nata da un infortunio. Il terreno era duro e Cella ha incespicato, non lo considero un errore. Subito però la squadra ha saputo reagire, ha ripreso a giocare, a creare occasioni ed ha raggiunto il pareggio. Può capitare di andare in svantaggio, ma poi c’è una partita da giocare. Stiamo lavorando anche dal punto di vista mentale e sono sorpreso di come la squadra abbia voglia di mettersi in gioco. I giocatori non vanno gestiti, vanno guidati. Bisogna trovare la chiave giusta per ognuno di loro. Con il mio staff parliamo tanto con i ragazzi, cerchiamo di capirli e di aiutarli. Del resto se siamo in questa situazione complicata vuol dire che qualche problema c’è stato”.

BUONE INDICAZIONI

“A mio avviso la squadra si era espressa bene anche nelle due gare precedenti, ma serve dare di più soprattutto in fase realizzativa. Per cui abbiamo cambiato assetto tattico e cercato di spedire più uomini in area avversaria. Devo ringraziare i giocatori perché sono stati bravi a recepire quanto gli abbiamo chiesto. Il gol del pareggio è nato da un’incursione di Prezioso che ha pescato Saco in piena area. Anche Basso e Giampaolo si sono avvicinati alla porta e hanno potuto calciare. Questo ci ha aiutato a concretizzare le azioni. Siamo riusciti a limitare bene gli avversari, abbiamo tenuto sempre in mano il pallino del gioco. A parte il salvataggio di Barnabà e la traversa colpita con un tiro da lontano non mi ricordo altre occasioni concesse al Sestri. Avevamo preparato un “piano B” che nella ripresa abbiamo puntualmente adottato. I ragazzi sono stati intelligenti, in campo hanno collaborato fra di loro. Dopo essere andati in vantaggio non abbiamo sofferto”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-04-2024 alle 09:22 sul giornale del 16 aprile 2024 - 86 letture






qrcode