contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Falconara: al via la prima fase del progetto di rigenerazione urbana di Parco Unicef

4' di lettura
730

Nell’ambito del progetto di rigenerazione urbana del parco Unicef finanziato dalla Fondazione Cariverona, Legambiente Marche in qualità di partner, insieme al Comune di Falconara Marittima capofila sono liete di annunciare l'operatività della "prima fase del progetto di rigenerazione urbana di Parco Unicef".

Il progetto è stato illustrato nella mattinata di oggi, venerdì 19 aprile, al Castello di Falconara. A fare gli onori di casa l’assessore alla Scuola Ilenia Orologio, che ha accolto il presidente di Legambiente Marche Marche Marco Ciarulli e il coordinatore del progetto Fabio Cori Carlitto, Alessandro Mancinelli in rappresentanza di Anolf Marche, oltre ad Agostino Ciciliani ed Elio Cappanera, presidente e vicepresidente di Anteas Falconara.

«Il progetto di riqualificazione del parco Unicef – ha esordito l’assessore Orologio – è stato apprezzato dalla Fondazione Cariverona, che ha assegnato un finanziamento di 115mila euro, il più alto. Questo importo ci permette di intervenire in tutto il parco, nell’ambito di un percorso di riqualificazione delle aree verdi che ha interessato il parco Kennedy, il Carletti e il Balcone del Golfo. Stiamo preparando progetti per riqualificare il parco Robinson. L’Unicef è molto importante per Falconara, ha ospitato spettacoli con il Tapioka e il cinema all’aperto e vogliamo restituirlo ai bambini alle loro famiglie».

«Il target del progetto – hanno spiegato Ciarulli e Cori Carlitto – sono i bambini da zero a nove anni, che sono stati coinvolti in maniera diretta nella progettazione di questa riqualificazione. Il finanziamento ottenuto si spiega anche con gli aspetti innovativi che sono stati proposti e con la consapevolezza da parte della Fondazione Cariverona che gli intenti di rigenerazione sono concreti».

Alessandro Mancinelli, a nome di Anolf e Anteas, ha spiegato che il contributo delle due associazioni legate alla Cisl arriverà tanto nella fase di riqualificazione, quanto in quella di gestione del parco. «I ragazzi di Anolf parteciperanno materialmente alla riqualificazione con workshop aperti a tutti i cittadini per favorire l’integrazione, mentre i volontari dell’Anteas interverranno per la gestione: con cadenza bisettimanale controlleranno al parco per segnalare al Comune eventuali danni o necessità di intervento».

GIAPU è un progetto che ha come focus la riqualificazione del parco attraverso una progettazione partecipata che coinvolge i bambini delle scuole elementari degli Istituti Scolastici "Ferraris e Falconara Centro", ma che si intende aperto al coinvolgimento di altre scuole, associazioni e in generale a tutta la cittadinanza.

L'obiettivo principale del progetto è quello di riportare i bambini e i genitori a frequentare il parco attraverso il rinnovo o la riqualificazione di: strutture, arredi e spazi verdi.

Operativamente, già a partire da marzo i bambini delle scuole partner del progetto hanno effettuato un sopralluogo del parco con una mappa nella quale hanno inserito in base alla loro visione ideale i vari elementi d'arredo del parco, constatando potenzialità e criticità presenti nell'area verde; successivamente hanno anche piantato alcuni semi di fiori spontanei in un'area stabilita per avviare l'attività di rigenerazione del verde presente nel parco.

Il processo di progettazione partecipata è proseguito con lo svolgimento dei primi disegni e lavori di gruppo guidati da Raul Sciurpa graphic-designer e titolare della ditta "Laboratorio Linfa” - per la realizzazione e decorazione di alcuni pannelli di copertura da inserire in prossimità della struttura presente nel parco, attualmente non agibile, che sarà oggetto di una manutenzione straordinaria attraverso le azioni previste dal progetto in carico al Comune di Falconara Marittima, insieme al restauro della pavimentazione dell’ex Tapioca, della recinzione e cancello d’ingresso e dei bagni pubblici, dei giochi e alla valorizzazione del verde.

Il Parco Unicef, quindi, è ancora un gioiello verde grezzo nel cuore di Falconara Marittima, destinato a tornare a brillare grazie al progetto Giapu, con il sostegno di organizzazioni locali come Legambiente Marche APS, Anteas Falconara, FNP CISL Marche, ANOLF Marche e il Comuneche si impegneranno ad animare il parco a partire dall’estate 2024 e ridare vita a questo spazio che ha un passato importante per la cittadina falconarese.

Invitiamo tutti i cittadini di Falconara Marittima a partecipare e a sostenere il progetto GIAPU; la partecipazione è fondamentale per garantire il successo di questa iniziativa nel tempo e per plasmare insieme il futuro del parco e della comunità falconarese.

Per seguire gli sviluppi di GIAPU, si può visitare la pagina facebook “Progetto Giapu”oppure seguire gli aggiornamenti sugli account social del Comune di Falconara Marittima e dei partner di progetto.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2024 alle 12:13 sul giornale del 20 aprile 2024 - 730 letture






qrcode