contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPORT
comunicato stampa

Calcio: Pescara - Ancona 0-2, le parole di mister Boscaglia e del capitano Gatto

3' di lettura
160

Al termine della partita contro il Pescara, queste le parole di mister Boscaglia: ”Abbiamo avuto una settimana di allenamenti intensa, predisposto il nostro piano partita che è stato attuato molto bene per buona parte della gara.

Non abbiamo concesso quasi nulla ad un avversario forte come il Pescara. Dobbiamo essere orgogliosi della prestazione che la squadra ha offerto”.

LA STRATEGIA

“Non potevamo permetterci di prendere alti questi avversari, avremmo sofferto la loro qualità. Loro giocano in modo molto propositivo, sia con le catene laterali che per vie interne con gli inserimenti. Siamo riusciti a stare in campo nel modo giusto, li abbiamo attesi con attenzione, la partita è andata per il verso giusto. Sono intervenuto nell’intervallo soltanto per correggere una situazione sulla destra dove Basso si faceva attrarre dalla mezzala opposta, stavamo soffrendo in quella zona dove il Pescara si infilava pericolosamente. A parte questo, ho solo detto ai ragazzi che l’1-0 non bastava e che avremmo dovuto cercare il raddoppio. Bravissimi loro a tradurre sul campo questa idea. Veramente bravi, Paolucci prima, poi Saco a rifinire in modo perfetto e Spagnoli a concretizzare il lavoro dei compagni. Abbiamo avuto quattro o cinque ripartenze importanti, avremmo potuto segnare ancora ma abbiamo sbagliato la rifinitura. Anche con il colpo di testa di Pasini avremmo potuto segnare ancora ma è stato bravo Plizzari”.

SETTIMANA IMPORTANTE

“Avevo detto alla squadra prima di venire qui a Pescara che avremmo dovuto vincere sia qui che con la Lucchese. Una l’abbiamo vinta, adesso dobbiamo completare l’opera battendo la Lucchese. Abbiamo un grande pubblico, sono stati importanti per noi. Sono molto felice anche per averli ripagati con questa vittoria”.

Tra i migliori in campo, Emanuele Gatto. Il capitano dell’Ancona, dopo la vittoria di Pescara, ha detto: “Abbiamo preparato bene la partita, abbiamo fatto quello che ci ha chiesto il mister e i risultati si sono visti. Si può migliorare, perché a fine primo tempo e inizio secondo tempo ci siamo abbassato un po’ troppo e a tratti abbiamo smesso di fare quello che avevamo fatto nella prima frazione. Era fondamentale vincere e penso che la squadra si sia sentita sicura nel difendere il risultato, lo abbiamo fatto molto bene nonostante giocavamo contro una squadra forte. Penso che sia cambiato l’atteggiamento, forse adesso abbiamo tutti lo stesso pensiero. La chiacchierata che c’è stata tra di noi, si è parlato di un patto, è sicuramente servita. L’ho detto più volte, la salvezza qua è la cosa più importante perché l’Ancona deve mantenere questa categoria se non ambire a categorie più importanti. Ci manca un piccolo passo per raggiungere l’obiettivo, da oggi pensiamo alla partita di domenica, che è l’unica cosa che conta.

TIFO STRATOSFERICO

“Penso che non faccia neanche notizia, i nostri tifosi ci hanno sempre sostenuto. Ci dispiace che in questa stagione abbiano potuto gioire poco, ma dobbiamo chiudere in bellezza soprattutto per loro”.

La squadra riprenderà a lavorare domani pomeriggio allo Stadio Del Conero per una seduta a porte aperte.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-04-2024 alle 09:24 sul giornale del 23 aprile 2024 - 160 letture






qrcode