contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Sosta a pagamento, Urbisaglia (Ancona Futura): "I soldi degli anconetani"

1' di lettura
322

La reazione dei commercianti di Ancona agli ultimi annunci dell’amministrazione testimonia lo stupore di una città intera di fronte a provvedimenti incomprensibili.

Dopo aver eliminato gli sgravi per le fasce meno abbienti e dopo l’aumento della TARI, ecco infatti il passaggio da 6.000 a 30.000 stalli blu per la sosta, con l’introduzione (come se non bastasse) dell’obbligo di pagamento per la sosta anche nei quartieri meno centrali.

Come gli stessi operatori commerciali hanno dovuto sottolineare, le consulte che dovrebbero servire a gestire decisioni così complesse non sono state convocate, mentre le conseguenze di rincari e moltiplicazioni dei parcheggi a raso sono evidenti: meno disponibilità a spostarsi, meno soldi per far girare l’economia, meno attrattività della città per i clienti che potrebbero venire da fuori.

Questa gestione del bilancio e delle scelte che incidono sull’economia cittadina ci preoccupa. Ci preoccupa la sorte dei commercianti che si vedono cadere dall’alto provvedimenti che danneggiano evidentemente i loro affari. Ci preoccupa la sorte dei residenti, che vedono sommarsi agli aumenti della TARI e al calo dei servizi una nuova spesa.

Decisioni come queste rientrano in una strategia precisa? Ci sembra di no. Ci sembra servano esclusivamente a fare cassa facilmente, e con i soldi degli anconetani che, però, ne avranno e ricaveranno sempre meno grazie a simili provvedimenti. Un cane che si mangia la coda.

Dunque, quando l’assessore Tombolini dichiara che la manovra serve a “rendere la città più sostenibile e vivibile”, ci chiediamo “vivibile per chi?”

Di sicuro non per chi ci vive, e di sicuro non per chi ci lavora.

Diego Urbisaglia

Consigliere Comunale “Ancona Futura”



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-05-2024 alle 15:00 sul giornale del 14 maggio 2024 - 322 letture






qrcode