contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Falconara: “Vicenda Olimpia Juventu Falconara, reclamo inammissibile. Sindaco e assessore allo sport NON PERVENUTI”

3' di lettura
1604

“La Corte sportiva d’appello territoriale, definitivamente pronunciando, dichiara inammissibile il reclamo come proposto dalla A.S.D. OLIMPIA JUVENTU FALCONARA” si legge nel Comunicato Ufficiale N° 233 del 03/05/2024 della Figc Marche Provinciale Ancona con la decisione n. 62 del Giudice sportivo territoriale del Comitato Regionale Marche , il quale ,di conseguenza , conferma la precedente decisione per quanto accaduto durante la partita di calcio Aurora Jesi vs Olimpia Juventu Falconara dello scorso 20 aprile", afferma il capogruppo di opposizione Baldassini Marco.

“Quanto accaduto durante e dopo la partita in questione, leggendo il referto arbitrale, è da condannare assolutamente e perciò abbiamo già chiesto di fare chiarezza e il riconoscimento di responsabilità in nome dell’onore sportivo della nostra città”, ma ad oggi , trascorso quasi un mese dall’accaduto , il sindaco Signorini e l’assessore Baia si nascondono per far “cadere nel dimenticatoio” la questione ? Il Partito democratico , nella persona del capogruppo Laura Luciani , invece si “smarca “ nella volontà di approfondire la vicenda dichiarando : “credo che superi il compito del consigliere comunale”.

Il referto del 24 aprile riportava: “5 giornate di squalifica ad un giocatore ed una ammenda di 300 euro alla società Olimpia Juventu Falconara“, pene pesantissime inflitte alla società.

Andando indietro nel tempo, è accaduto un altro grave episodio: un dirigente della sopracitata società sportiva è stato interdetto a svolgere attività fino al 6 maggio scorso per “condotta ingiuriosa e irriguardosa nei confronti dell’arbitro”, condotta definita dal giudice sportivo recidiva.

"Ci si chiede se il dirigente sopra menzionato è la stessa persona che siede oggi in consiglio comunale eletto nella lista Falconara 2028 alle scorse elezioni amministrative, lista fortemente voluta dal riconfermato assessore allo sport Baia Raimondo ,che peraltro non risultava neanche candidato alla carica di consigliere comunale.
Nella decisione del Giudice sportivo , che rigetta il reclamo si evince : “La reclamante ASD OLIMPIA JUVENTU FALCONARA ha inviato n. 3 PEC, tutte in data 25 aprile ma che tutte e tre le comunicazioni, pur provenienti dall’indirizzo PEC della società , non risultano essere sottoscritte da nessun soggetto e nelle stesse non viene nemmeno indicato chi sia il soggetto che se ne assume la responsabilità, il che impedisce di verificare se il soggetto autore del reclamo abbia la legittimità per proporlo: tali due carenze rendono di per se stesse inammissibile il reclamo.” La decisione quindi viene motivata inoltre per : “a) il necessario preannuncio di reclamo – se tale si volesse ritenere il primo messaggio inviato per PEC alle ore 00.01.53 del 25 aprile 2024 – è tardivo in quanto avrebbe dovuto essere inviato entro le ore 24.00 del 24.4.2024, giorno di pubblicazione del C.U. n. 87; b) il predetto ipotizzato preannuncio di reclamo non è stato inviato - come dovuto - alla controinteressata. Ciascuna di tali irregolarità – che si aggiungono alle altre relative alla mancata indicazione del soggetto responsabile della presentazione del reclamo ed alla mancata sottoscrizione dello stesso – comporta la inammissibilità del reclamo.

Baldassini conclude : “Mi dissocio completamente sia sulle modalità con cui una società sportiva ,che ha anche in affidamento le gestioni di alcuni impianti sportivi comunali , possa far passare il messaggio sui valori dello sport e sia se queste fossero le basi con cui l’assessore allo sport Baia Raimondo voglia intendere le dichiarazioni rilasciate in campagna elettorale : “"ci proponiamo di rendere la città un fiore all'occhiello della provincia in ambito sportivo “


FIRMATO

Baldassini Marco

Capogruppo VF/RPF/AF



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2024 alle 12:52 sul giornale del 17 maggio 2024 - 1604 letture






qrcode