contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

La scuola primaria Falcone celebra la Giornata della Legalità

1' di lettura
142

Il 23 maggio la scuola primaria Falcone celebra la ricorrenza nazionale della Giornata della Legalità, volta a commemorare le vittime di tutte le mafie e, in particolare, delle stragi del 1992.

Un momento di riflessione e memoria per promuovere la cultura del rispetto e della legalità, impegno che da sempre caratterizza la scuola Falcone, che prende il nome dall'eroico magistrato ucciso nell'agguato mafioso di Capaci il 23 maggio 1992.

In questa giornata sono previste varie attività volte a diffondere all'interno dell'intera comunità scolastica la cultura della prevenzione e del contrasto di qualunque forma di illegalità, di sopruso, di sopraffazione, stimolando il confronto tra le nuove generazioni.

Le classi della scuola primaria hanno portato nel quartiere dei piccoli simboli di legalità, scortati dalla polizia municipale, hanno regalato dei semi ai passanti come simbolo della volontà di legalità, non solo, gli alunni sono stati impegnati nella lettura di brani e opere scelte grazie alla collaborazione con la biblioteca ragazzi grazie al continuo impegno di Claudia Mosciatti e in una tavola rotonda a cui hanno partecipato i ragazzi della scuola secondaria di primo grado che hanno riportato la loro esperienza a Palermo nei luoghi della strage e dell’associazione Libera nella persona di Cinzia Caimmi.

La scuola primaria “Falcone” si impegna nella costante promozione dei valori della cultura della legalità e della giustizia nelle comunità di cui la scuola stessa fa parte, attraverso un linguaggio e una mediazione costante tra le diverse generazioni cercando di non cadere nella retorica o nella vuota liturgia della commemorazione ma diffondendo il valore della giustizia e della legittimità.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAncona oppure aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2024 alle 07:38 sul giornale del 25 maggio 2024 - 142 letture






qrcode