contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Prevenzione contro le truffe agli anziani, la Polizia incontra l'associazione "Giovani di ieri"

2' di lettura
48

Prosegue la campagna di prevenzione contro le truffe agli anziani promossa dal Questore di Ancona Cesare Capocasa.

Dopo la spedizione a mezzo posta della lettera a firma congiunta del Sindaco Silvetti e del Questore Capocasa, contenente tre semplici consigli anti-truffa e la consegna "porta a porta" da parte dei Poliziotti di quartiere della Polizia di Stato, la missione #essercisempre continua e prende la forma di incontro pubblico.

Nel pomeriggio di mercoledì 29 maggio, i Poliziotti di quartiere, il Dirigente ed il Vicedirigente dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Ancona hanno incontrato circa 50 persone dell'Associazione "I Giovani di Ieri" presso la sede locale dell'associazione per illustrare loro tutti i consigli per evitare di incorrere in spiacevoli casi di truffe. Hanno raccontato ai "giovani di ieri" anche diversi aneddoti, per metterli in guardia dal rischio dell'essere coinvolti e diventare vittime di questi odiosi fenomeni. I Poliziotti, traendo spunto anche dai casi più ricorrenti dell'esperienza quotidiana, hanno illustrato il modus operandi dei truffatori ponendo attenzione sugli "elementi rilevatori" della truffa in corso, fornendo tutti i consigli per aggirare l'adescamento.

Nel corso dell'incontro sono stati proiettati diversi cortometraggi relativi a casi di "truffa del bancomat", "truffa del finto amico" e "truffa del familiare malato" con un coinvolgimento emotivo degli spettatori messi ancor più in allerta dal pericolo di trovarsi nella medesima situazione.

Sono state tante le domande rivolte ai Poliziotti dai "giovani di ieri" per difendersi dai truffatori e malintenzionati, tante, altresì, le testimonianze di truffe consumate o sventate con una telefonata al 112NUE.

A chiusura del dibattito, per una maggiore incisività ma anche per regalare un momento di serenità, sono stati letti i consigli antitruffa riportati in dialetto anconetano nella brochure ideata dalla Polizia di Stato in collaborazione con Confartigianato. Dopo i ringraziamenti ed i complimenti per l'impegno profuso dalla Polizia di Stato per la tutela delle fasce deboli ed una foto di gruppo, i soci non si sono fatti mancare un buon rinfresco in compagnia dei loro amici poliziotti.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-05-2024 alle 14:25 sul giornale del 31 maggio 2024 - 48 letture






qrcode