...

“Il Parco del Conero non diventi una macelleria, ma un luogo dove la scienza, la conoscenza della natura, il rispetto delle leggi e dell’etica abbiano la priorità rispetto alle politiche di mercificazione e di sfruttamento degli animali selvatici, in un’area così delicata per la biodiversità”.