contatore accessi free

Agevolazioni per i commercianti del centro storico

ancona 2' di lettura Ancona 09/04/2008 - La giunta riunita questa mattina a palazzo del Popolo ha deliberato di dare corso a una iniziativa di sostegno alle attività commerciali del centro storico con l\'istituzione di un fondo di 60 mila euro che, tramite la concessione di un contributo in conto interessi, agevoli l\'accesso al credito delle imprese commerciali.

La decisione è motivata dalla volontà dell\'Amministrazione di tutelare fattivamente gli operatori commerciali del centro storico, che subiranno evidenti disagi nello svolgimento della propria attività, dovuti ai lavori in Corso Garibaldi. Possono richiedere l\'erogazione dei contributi tutte le imprese commerciali al dettaglio in sede fissa del centro storico e i titolari di pubblici esercizi.


Per dare corso a questa decisione la giunta ha approvato questa mattina uno schema di convenzione con le cooperative di garanzia Ascomfidi e Fimcost di Ancona. Le iniziative che potranno essere agevolate comprendono la trasformazione, ristrutturazione e ampliamento dei negozi e dei magazzini e l\'acquisizione di scorte, beni e attrezzature.


Il contributo ammonterà al 3% massimo per il periodo di durata del mutuo (per non più di 36 mesi) e sarà rivolto alle imprese che per lo stesso finanziamento non siano coperte da contributo regionale o da contributo di altri enti pubblici.


La priorità nell\'assegnazione sarà attribuita ai negozianti di Corso Garibaldi e piazza Cavour, in base all\'ordine cronologico di arrivo delle domande. Seguiranno tutti i negozi delle traverse di corso Garibaldi: piazza Kennedy, piazza della Repubblica, via Podesti, via Astagno, via Sacramento, via Lata, via del Traffico, via Gallo, via Simonetti, via Gioia, via San Biagio, via benincasa, piazza Roma, via Leopardi, via Marsala, via Castelfidardo (sempre in base all\'ordine cronologico di presentazione della richiesta). La terza priorità sarà attribuita a tutti gli altri commercianti del centro storico, che non rientrino nelle vie già indicate (vale sempre l\'ordine cronologico).


I contributi sono erogati per l\'abbattimento degli interessi sui finanziamenti, con piani di rientro scadenzato, appositamente ed esclusivamente accesi dalle imprese commerciali al dettaglio e dei pubblici esercizi presso gli istituti di credito convenzionati con le due cooperative di garanzia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 09 aprile 2008 - 1390 letture

In questo articolo si parla di economia, ancona, comune di ancona





logoEV
logoEV