contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Falconara: per la Cna la priorità è evitare il dissesto finanziario

2' di lettura
1098

cna

Appare evidente, dalle informazioni ricevute sul bilancio preventivo 2008, che Falconara con le sue sole forze non riuscirà a superare questo stato di crisi, è necessario operare con molta determinazione , sostiene Romana Mataloni, segretaria della CNA di Falconara, per reperire risorse aggiuntive.

Lo Stato, la Regione, la Provincia devono riconoscere il ruolo di Falconara come polo logistico della Regione, area strategica sul piano delle infrastrutture; questa funzione di servizio alla comunità regionale va riconosciuta e deve esserci un ritorno anche per la comunità locale . Falconara non può sopportare l\'occupazione del territorio, i rischi ambientali e di sicurezza e poi sono altri a ricevere i benefici; è una condizione inaccettabile economicamente e anche moralmente.


Per questo è necessario dare un governo forte e autorevole alla città che sappia bene rappresentare questa realtà , per questo la priorità è evitare il dissesto finanziario, per questo non ci convince l\'ipotesi, emersa in questi ultimi giorni, che il commissario straordinario non deve approvare il bilancio . Ci pare una proposta molto rischiosa per la città che la espone al rischio della dichiarazione di dissesto con le drammatiche conseguenze che questo comporta.


Anche la CNA come le altre organizzazioni è critica sulla proposta di bilancio sia sul metodo che sul merito. Non c\'è stato nessun confronto con le categorie durante l\'iter per la redazione del bilancio, mentre in una situazione di emergenza come quella di Falconara è importante il coinvolgimento e l\'informazione dei principali soggetti protagonisti dell\'economia del territorio.


Il bilancio colpisce troppo duramente le imprese, il rischio è la chiusura di molte attività o il trasferimento di alcune in altri comuni e questo costituirebbe un ulteriore impoverimento per la città; l\'aumento del 20% della TARSU è insopportabile per le imprese. Bisogna agire sul risanamento senza compromettere la crescita, e soprattutto dare prospettiva ai sacrifici che oggi siamo chiamati a sostenere. La CNA, all\'incontro con il vice commissario Ognissanti sul bilancio, ha manifestato le difficoltà, il profondo malessere e disagio degli artigiani e degli imprenditori e ha sollecitato il commissario, pur nella difficilissima situazione, a ricercare ulteriori spazi di manovra all\'interno del bilancio.


L\'obiettivo prioritario rimane per la CNA quello di evitare il dissesto finanziario, di insediare il nuovo Consiglio, che nel pieno delle sue funzioni potrà adottare tutte le azioni necessarie per cercare di risolvere i problemi di Falconara, apportando in corso d\'opera tutti gli aggiustamenti al bilancio che saranno necessari e possibili.
Queste ci sembrano le precondizioni per pensare al futuro della città.




cna

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 15 aprile 2008 - 1098 letture