...

Lunedì sera si è svolto il congresso della CNA cittadina di Ancona con ospiti la sindaca Mancinelli e il Vicepresidente regionale Carloni; eletta la nuova presidenza CNA di Ancona: Raffaele Giorgetti (Gio.Com) presidente e Pamela Conti (Inlingua Ancona) vice presidentessa.


...

Mentre ci accingiamo ad assistere ad un intero Paese colorato di bianco confortati dai numeri, con i vaccini per le nostre attività preannunciati da tempo, ma la cui gestazione è stata oltremodo lunga e complessa, arriva il Decreto Sostegni Bis, che in sostanza amplia la platea dei potenziali interessati, i quali in questo turno potrebbero passare dal 30% dello scorso ristoro al 50% delle attività ancora in esercizio.







...

Che cosa vuol dire fare impresa dopo la pandemia? E farlo da giovane imprenditore? Sono queste le domande che hanno accesso il dibattito nella prima tappa italiana 2021 di “NextLab CNA”, il contenitore di espressioni, di esperienze, di cultura, di visioni dei giovani imprenditori della categoria.






...

Il Mestiere “Impianti” di CNA Territoriale di Ancona ha rinnovato la sua presidenza. Martedì 20 aprile la categoria si è riunita online per un importante seminario sulla corretta compilazione delle dichiarazioni di conformità e di rispondenza, le responsabilità, le normative di riferimento, differenze e campi di applicazione, e con l'occasione ha nominato il suo nuovo gruppo dirigente.













...

La CNA Territoriale di Ancona chiede alla Regione di intervenire in maniera chirurgica nei comuni in zona sud e nell’entroterra, dove sono emersi i casi che preoccupano, evitando il lockdown generalizzato a tutto il territorio provinciale.


...

Dicembre 2020 ha confermato un mercato del lavoro sostanzialmente piatto nelle imprese artigiane, micro e piccole, registrando un crollo delle assunzioni e un forte arretramento delle cessazioni, frutto rispettivamente della crisi economica e dei provvedimenti governativi, dal divieto di licenziamento al massiccio riscorso alla Cassa integrazione guadagni.


...

Ottima notizia dalla Regione Marche per le nostre imprese e per i Confidi, che vedono rifinanziato il Fondo emergenza Covid-19 per sostenere la liquidità delle imprese a seguito della pandemia. Un fondo di circa 22 milioni che consente ai Confidi, soggetti gestori, di proseguire nella loro attività di concessione diretta di credito o di abbattimento dei costi per i prestiti bancari.