contatore accessi free

Ciriachino d\'Oro ad Alfredo Trifogli e Carlo Giantomassi

medaglia d\'argento 3' di lettura Ancona 18/04/2008 - l Ciriachino d\'Oro per l\'anno 2008 sarà conferito all\'ex sindaco di Ancona Alfredo Trifogli e all\'architetto e restauratore Carlo Giantomassi.

Lo ha deciso ieri la giunta comunale, che ha anche stabilito l\'elenco degli attestati di civica benemerenza con medaglia d\'argento e quello degli attestati di civica benemerenza con medaglia d\'argento per atti di coraggio e per la sicurezza pubblica.


Alfredo Trifogli, nato in Ancona nel 1920, fu sindaco della città dal 1969 al 1976. E\' stato, dunque, il sindaco che ha vissuto insieme con gli anconetani il periodo del terremoto e poi le prime, cruciali, fasi della ricostruzione. Prima di ricoprire questa carica Trifogli è stato assessore. E stato poi senatore nella settima legislatura (1976-1979) e in seguito nella IX (1983-1987). Da uomo politico e da amministratore, ma anche da insegnante, da preside e da uomo di cultura contribuì, dunque, prima alla rinascita e poi allo sviluppo sociale e culturale del capoluogo e del suo territorio. A lui si deve l\'insediamento dell\'Università ad Ancona.


Carlo Giantomassi, architetto e restauratore di rilievo internazionale, nato in Ancona nel 1942, ha lavorato e diretto i più complessi cantieri di restauro degli ultimi decenni: nella basilica di Assisi dopo il terremoto del \'97, a Padova per gli affreschi di Giotto, di Mantegna e di Tiziano, a Roma per gli affreschi di Parmigianino e per molte altre opere e luoghi-simbolo delle più alte espressioni della cultura e dell\'arte italiana.


Gli attestati di civica benemerenza con medaglia d\'argento sono stati attribuiti a:
Monsignor Ermanno Carnevali, rettore della Cattedrale di San Ciriaco, per i suoi meriti culturali al servizio della città, soprattutto per il suo impegno di cura costante della Cattedrale e di tutela e di riscoperta della sua storia e del suo ruolo nella città.
Professor Mario Vittorio Scoponi, già primario del reparto di otorinolaringoiatria pediatrica dell\'ospedale Salesi, direttore sanitario dello stesso ospedale e primario emerito ospedaliero, in considerazione dei meriti medico-scientifici di livello nazionale e internazionale che hanno dato lustro alla città di Ancona.
Professor Pietro Di Filippo, già preside, professore ordinario del dipartimento di Energetica alla facoltà di Ingegneria dell\'Università Politecnica delle Marche, per meriti accademici e scientifici.
Terenzio Montesi, giornalista, per il suo contributo al recupero delle tradizioni culturali di Ancona e delle Marche.
Filippo Grassia, giornalista sportivo, anconetano di nascita e milanese d\'adozione, per la competenza e l\'originalità con cui da decenni ricopre incarichi di prestigio nella stampa e nell\'informazione televisiva.
Ornella Lippi, fondatrice dell\'associazione \"I giovani di ieri\", per l\'impegno nel campo del volontariato e dell\'associazionismo dedicato alla terza età.
Rosanna Marini Bevilacqua e Alfredo Cartocci, attori, per l\'attività e la creatività nella diffusione della cultura del vernacolo anconetano.
Franca Pulita, fondatrice e presidente dell\'associazione di volontariato Artis, per la sua azione nel mondo del volontariato, soprattutto a servizio dei malati terminali.
Mario Vico, impresario teatrale, per la sua decennale opera di promozione della cultura e dello spettacolo.
Franco Rubbini, ristoratore, per la passione e l\'impegno dedicati alla promozione dell\'attività turistica e gastronomica.


Sono stati inoltre attribuiti gli attestati di civica benemerenza con medaglia d\'argento per atti di coraggio e per la sicurezza pubblica al Vice Questore aggiunto della Polizia di Stato Cinzia Nicolini, all\'Ispettore Superiore Franco Pechini, in collaborazione con il vice sovrintendente Andrea Pierpaoli, al vice sovrintendente Valerio Matteucci, all\'assistente Matteo Marini, all\'agente scelto Alessandro Mulloni; al maresciallo capo della Guardia di Finanza Vincenzo Rinaldi e al maresciallo capo Giovanni Lo Scocco; al vice brigadiere dell\'arma dei Carabinieri Salvatore Toma, all\'appuntato Marco Di Pasquale, all\'appuntato Fabrizio Di Domizio.


Attestati di Civica Benemerenza andranno inoltre a:

Istituto Nazionale del Nastro Azzurro fra combattenti decorati al valore militare; Accademia dello Stoccafisso all\'anconitana per la valorizzazione culturale e gastronomica del piatto della tradizione dorica;
Casa di accoglienza \"Dilva Baroni\" per il prezioso servizio offerto ai familiari dei malati provenienti da fuori città e ricoverati nelle strutture ospedaliere anconetane;
Società di Mutuo soccorso \"G. Baldelli\" di Varano, fondata nel 1852, per i suoi oltre 150 anni di attività caratterizzata dallo spirito di collaborazione, di rispetto e di solidarietà umana;
Ce.I.S. - Centro Italiano di Solidarietà, per l\'impegno nell\'accoglienza dei minori.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-04-2008 alle 01:01 sul giornale del 18 aprile 2008 - 4405 letture

In questo articolo si parla di cultura, ancona, comune di ancona





logoEV
logoEV