contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA >

Spostamento della caserma dei vigili del fuoco, presto la delocalizzazione

1' di lettura
2556

vigili del fuoco
Il Consiglio comunale riunito ieri ha approvato una mozione per la delocalizzazione della sede del Comando provinciale dei vigili del Fuoco di Ancona.

La mozione, firmata dai consiglieri Urbisaglia, Perticaroli, Rocchi, Brandoni, Tagliacozzo, Franzoni e Libri, impegna il sindaco e la giunta a individuare il sito più idoneo per la realizzazione di una nuova sede e a chiedere al prefetto di farsi promotore dell’operazione di delocalizzazione.


La mozione è stata presentata in considerazione del fatto che l’attuale posizione della caserma, che, tra l’altro, necessita anche di lavori di ristrutturazione, non è più strategica in conseguenza del mutato assetto urbanistico della città. Gli spazi disponibili, inoltre, non risultano più adeguati alle dimensioni dei mezzi attualmente in dotazione al Corpo.


Quelli in dotazione alla colonna mobile, da utilizzare in caso di calamità, ad esempio, si trovano già da tempo nei vari distaccamenti della provincia, a discapito di un eventuale intervento celere.


“Per garantire una adeguata risposta alle esigenze di soccorso tempestivo ed efficiente della cittadinanza – si legge nel documento – è necessario delocalizzare l’attuale sede individuando un sito maggiormente decentrato e vicino alla grande viabilità, garantendo comunque una squadra che operi in un distaccamento cittadino”.


Approvando la mozione il Consiglio comunale si è anche impegnato ad approvare gli atti necessari per prevedere una destinazione idonea e sostenibile della sede dove attualmente si trova la caserma dei Vigili del fuoco. Il prefetto, già contattato, si è fatto carico di convocare un tavolo di lavoro e di coinvolgere per la soluzione della questione anche il Ministero dell’Interno. “Ministero al quale – sottolinea il sindaco Sturani – richiederemo anche un contributo in termini di risorse economiche”.



vigili del fuoco

Questo è un articolo pubblicato il 23-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 23 luglio 2008 - 2556 letture