contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Acqua Mia, parte il progetto di sensibilizzazione della Provincia di Ancona contro lo spreco idrico

1' di lettura
1156

acqua|
Dare un servizio ai dipendenti provinciali e, allo stesso tempo, diffondere una campagna di sensibilizzazione sul diritto universale di libero accesso all’acqua, nella consapevolezza che questa è una risorsa limitata e pertanto non va sprecata.

Questo l’obiettivo del progetto Acqua Mia varato dalla giunta provinciale di Ancona che ha preso il via da alcuni giorni con la distribuzione a ciascun dipendente di una bottiglietta da 50 cl con l’etichetta “Acqua Mia - Dal rubinetto l’acqua più preziosa, più fresca e più sicura” e l’istallazione di refrigeratori collegati alla rete idrica in grado di erogare acqua a temperatura ambiente o fredda, naturale o gassata, dai quali sarà possibile attingere liberamente.


“Un piccolo grande progetto – spiega la presidente della Provincia di Ancona Patrizia Casagrande –che si inserisce nel filone delle numerose manifestazioni promosse dall’ente sul tema dell’acqua come bene comune e che si propongono di costruire una sensibilità e una coscienza critica sull’utilizzo di risorse vitali per uno sviluppo davvero sostenibile e rispettoso del futuro delle prossime generazioni”.


Ma il progetto “Acqua Mia” vuole anche essere una risposta a un mal utilizzo della risorsa acqua, che riguarda ormai anche gli stili di vita essendo l’Italia il primo paese al mondo per consumo pro capite di acqua minerale e di sorgente in bottiglia. “Un risultato che – continua la presidente – grazie a una massiccia politica di mercificazione, ha convinto gli italiani che l’acqua in bottiglia sarebbe più sana e più sicura per la salute. Il che, ovviamente, non corrisponde a verità, come è possibile riscontrare dai dati ricavabili dai costanti monitoraggi eseguiti dalle autorità preposte.



acqua|

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 25 luglio 2008 - 1156 letture