contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPETTACOLI
comunicato stampa

Festival Tramonti: c\'è anche Eugenio Finardi

3' di lettura
1441

eugenio finardi
Si avvicina la partenza della prima edizione di Tramonti - appunti per un Festival con appuntamenti tra poesia, letteratura, teatro e musica nei luoghi più suggestivi della città di Ancona dal 30 luglio al 3 agosto con una serata conclusiva il 15 agosto.

Il festival è organizzato da Assessorato alla Cultura del Comune di Ancona e Teatro Stabile delle Marche, nell\'ambito del Progetto Cohabitat della Provincia di Ancona. Gli appuntamenti di poesia e prosa sono sotto l\'egida de L\'amorosa spina - rassegna pensata da Francesco Scarabicchi in collaborazione con Massimo Raffaeli. Sostenitori del progetto anche Audi Domina S.p.a, Coop Casa Marche e il ristorante Mare mosso. L\'inaugurazione è per mercoledì 30 luglio alle ore 19 con la conferenza-aperitivo di presentazione del Festival. Sulla splendida Terrazza del Museo Archeologico Pietro Conversano ci offre una lettura di Mito di Ancona e altre prose di Dino Garrone, accompagnato da Mario Mariani (pianoforte) l\'appuntamento sarà introdotto da Francesco Scarabicchi che presenta l\'opera di Garrone . Dal volume Sorriso degli Etruschi sono tratte le pagine di Mito di Ancona, splendida dedica al capoluogo marchigiano del giovane scrittore piemontese vissuto a lungo nelle Marche. \"La voce di Pietro Conversano e la musica di Mario Mariani al pianoforte evocheranno questo intimo e metafisico scorcio di paesaggio (e di vita), così bene intuito da Dino Garrone\".


Si continua venerdì 1 agosto alle 18.30 con Un Poeta Normale: Mario Santagostini leggerà brani dal suo ultimo libro Versi del Malanimo (Anfiteatro Romano), alle 19.45 La paura mi tiene compagnia letture dall\'ultimo libro di Edoardo Albinati Tuttalpiù Muoio, (scritto a quattro mani con Filippo Timi) voce recitante Luca Di Gregorio introduzione di Massimo Raffaelli (Sagrato di San Ciriaco) e alle 21.30 in Piazza del Plebiscito il concerto di Eugenio Finardi e Sentieri Selvaggi sotto la direzione di Carlo Boccadoro in Un uomo tour 2008. Totalmente rinnovato dalla band, ora composta dal chitarrista Max Carletti e da Federico Ariano alla batteria, Paolo Gambino al pianoforte, Stefano Profeta al contrabbasso e Ilaria Allegri ai cori, il nuovo show di Finardi trae spunto dall\'omonimo quadruplo cofanetto e ripercorre con un\'attenzione più teatrale i momenti fondamentali di una carriera lunga più di trent\'anni che è come un diario della vita di un uomo, testimone del suo tempo, nel privato e nella storia.


Sabato 2 agosto si parte sempre alle 18.30 con Nom: letture dal libro di Franca Grisoni Passiù (Anfiteatro Romano), alle 19.45 letture da La città dei ragazzi di Eraldo Affinati introduzione di Antonio Tricomi voce recitante Matteo Castellucci (Sagrato di San Ciriaco) e alle 21.30 Eugenio Allegri legge Novecento, il caopolavoro di Alessandro Baricco (Corte della Mole Vanvitelliana). Sette anni di tournée, 315 repliche in Italia e in Europa e circa 120.000 spettatori hanno decretato il successo di questo monologo, divenuto un cult della scena italiana. Oggi Eugenio Allegri riparte dal monologo di Baricco per presentare la lettura di Novecento che non è solo quella del libro ma una nuova proposta per ritrovare quel pubblico e per avvicinare i tanti giovani che in questi anni hanno letto, amato, regalato questo testo. Tre appuntamenti anche per domenica 3 agosto: alle 18.30 Marco Fazzini presenta Per chi non è caduto raccolta di poesie di Geoffrey Hill di cui Fazzini è traduttore e curatore (Anfiteatro Romano), alle 19.45 Il duca di Mantova di Franco Cordelli introduzione di Roberto Galaverni voce recitante Francesca Gabucci (Sagrato di San Ciriaco) e alle 21.30 la prima nazionale di \"Canto popolare\", parole e suoni per Pier Paolo Pasolini con Maddalena Crippa (voce recitante) e Paolo Schianchi (chitarre) alla Corte della Mole Vanvitelliana. La raffinatissima ed intensa voce di Maddalena Crippa si veste dell\'opera e del pensiero di Pierpaolo Pasolini mettendone a nudo la sconvolgente densità poetica. Accompagnata da Paolo Schianchi che si servirà di OCTOPUS un sistema elettroacustico unico al mondo che permette di suonare con mani e piedi più chitarre contemporaneamente, per dare vita ad uno spettacolo unico tra poesia e musica.


Venerdi\' 15 agosto si conclude con l\'evento dopofestival alle 19.00 in Piazza del Plebiscito con Macina, Gang, Scarabicchi: Polvere si alza omaggio poetico e musicale a Luigi Tenco, Piero Ciampi e Fabrizio De André. Edoardo Albinati, Eraldo Affinati e Franco Cordelli saranno presenti alle letture dei loro testi, aprendo la lettura che sarà poi portata avanti dagli attori scelti come voci recitanti. Il Festival è ad ingresso libero, eccetto il concerto di Eugenio Finardi: biglietto posto unico non numerato 18 euro. Prevendita biglietteria Teatro delle Muse 071 52525 dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 16.30.




eugenio finardi

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-07-2008 alle 01:01 sul giornale del 26 luglio 2008 - 1441 letture