contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPORT
articolo

Calcio: debutto dell\'Ancona a Treviso senza Vanigli, l\'ultimo acquisto

2' di lettura
1304

richard vanigli
La rosa biancorossa ha un difensore in più, esperto e pronto a dare il proprio contributo alla squadra già nota dell’Ancona. Si tratta del 37enne Richard Vanigli che però non potrà giocare oggi nella prima partita di campionato a Treviso.

Il difensore, cresciuto nelle giovanili del Milan, ha fatto le sue prime esperienze a Varese poi, dopo quattro stagioni ad Empoli, era rimasto svincolato. Situazione durata fino alla serata di giovedì quando ha accettato il contratto annuale offertogli dall’Ancona. Contratto per una stagione che permette all’esperto difensore centrale di essere disponibile soltanto a partire da martedì prossimo.

Quindi, nel debutto di oggi a Treviso Vanigli non potrà essere impiegato dall’allenatore e la squadra dorica dovrà giocare con una formazione alquanto rimaneggiata, a causa delle tante assenze. Dunque, l’Ancona dovrà rimboccarsi le maniche e concludere nel migliore dei modi una campagna acquisti iniziata tardi ma decisamente importante per il proprio organico.

Infatti, il tempo a disposizione è poco e il ds Larini, dopo aver accontentato a pieno la volontà di Monaco, che aveva chiesto espressamente un difensore esperto, dovrà cercare di rendere la rosa biancorossa il più competitiva possibile entro lunedì sera alle 19. Termine massimo fissato per la chiusura del mercato calcistico.

Ora, l’Ancona dovrà garantire la priorità ad un attaccante. Una seconda punta. Così, tra le voci che circolano e i primi contatti avvenuti c’è il nome di Massimo Ganci. Contatto avvenuto giovedì a Milano tra il ds Larini e il Bari, club in cui ha giocato il 27enne nell’ultima stagione.

A termine dell’incontro la trattativa è stata avviata, nonostante l’offerta fatta dal club dorico a Ganci non abbia affascinato a pieno né il giocatore né la società pugliese. Tuttavia, l’attaccante sembra essere deciso ad accettare e pronto a trasferirsi nelle Marche. La risposta definitiva è ormai in arrivo. Questione di ore.



richard vanigli

Questo è un articolo pubblicato il 30-08-2008 alle 01:01 sul giornale del 30 agosto 2008 - 1304 letture