contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Centro di aggregazione Flipper: riapertura il 2 febbraio

2' di lettura
1802

ragazzi adolescenti

Riapre lunedì 2 febbraio in una nuova sede più idonea, presso la scuola primaria Tommaseo, in via Fanti 10, il Centro comunale di aggregazione Flipper.

Per anni questa struttura ha rivestito un ruolo importante nella città e nel centro storico di Ancona nell’accogliere, sostenere e aiutare a crescere bambini e adolescenti. Aperto in Via Astagno nel 1999, è stato chiuso a maggio scorso per inadeguatezza dei locali. E’ prevista l’accoglienza fino a 30 bambini di età compresa tra i 6 e i 14 anni frequentanti la scuola primaria e secondaria di primo grado, residenti nel territorio comunale.


Le attività del Centro iniziano alle ore 15.00 e si concludono alle ore 18,00 per 3 giorni la settimana: lunedì, mercoledì e giovedì. Le iscrizioni per il servizio- che sarà funzionante per tutto il periodo scolastico fino a giugno- vengono raccolte nella sede del centro nei giorni e negli orari di apertura. Gli obiettivi riguardano la crescita personale del minore, l’acquisizione di una maggiore autonomia nello svolgimento dei compiti scolastici, la socializzazione, il rispetto dell’altro e delle regole di convivenza, la possibilità di integrazione e di scambio di esperienze con i coetanei, l’acquisizione di competenze e abilità manuali.


Le attività forniscono occasioni di impegno e svago e si differenziano sulla base degli interessi di chi frequenta. Vengono valutati gli interessi dei singoli e del gruppo tenendo conto della storia, della provenienza culturale, delle esperienze e delle risorse sociali e familiari. L’offerta è ampia e va dal supporto nell’attività didattica ai laboratori di pittura, di teatro, al gioco libero, di gruppo, di ruolo, alla partecipazione ad eventi culturali e a manifestazioni cittadine, allo scambio culturale con altri Centri del territorio.



ragazzi adolescenti

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 30 gennaio 2009 - 1802 letture