contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Grave non essere ancora stati convocati per il bilancio del comune

2' di lettura
996

cna

Cna: \"Le imprese chiedono risposte concrete\".

Leggiamo dai giornali di possibili tagli alle attività produttive, ulteriori aumenti della tarsu e della Tosap. La situazione economica è grave ed è grave il fatto di non essere stati ancora convocati per conoscere l’impostazione e le scelte della manovra economica contenute nel Bilancio Preventivo 2009 che l’Assessore e l’Amministrazione intendono portare all’approvazione del Consiglio. In questa situazione di recessione è indispensabile avviare una fase di concertazione con le imprese. E’ grave che l’Assessore non abbia ancora convocato un tavolo con le forze produttive per discutere le linee di Bilancio, che non ci sia stata la consultazione da parte della Commissione Consiliare per la definizione delle scelte strategiche dell’Amministrazione per il 2009; scelte che avranno ricadute su chi vive e lavora nel territorio.



Gli effetti di questa crisi pesantissima si fanno sentire in maniera significativa tra le piccole e medie imprese che costituiscono il tessuto produttivo di questo territorio e che non possono essere lasciate da sole a fronteggiare una crisi di questa portata. Gli scorsi anni eravamo stati convocati già a novembre per concertare manovre che favorissero le imprese. Il dibattito politico che vediamo in questi giorni non fa che creare sconcerto tra chi quotidianamente è impegnato a fronteggiare i problemi e a portare avanti la propria azienda.



Chiediamo alla politica e all’Amministrazione di dare risposte rapidamente alle esigenze delle imprese. La città non può sopportare ancora a lungo questo situazione di immobilismo e di confusione; serve uno scatto di responsabilità da parte di tutti per un rilancio dell’attività di governo, per la realizzazione di progetti concreti: se aspettiamo ancora forse sarà troppo tardi.



cna

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 30 gennaio 2009 - 996 letture