contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il sindaco Gramillano inaugura la mostra alla Mole Vanvitelliana sul Sessantotto

2' di lettura
1116

Fiorello Gramillano appena eletto Sindaco

Dal 25 giugno fino al 23 luglio, grazie all’Istituto Gramsci Marche, Ancona ricorderà il suo ’68 con una grande mostra “Ancona (e dintorni) nel biennio 1968-69”, allestita alla Mole Vanvitelliana, curata da Nino Lucantoni e patrocinata dalla Regione Marche, dalla Provincia e dal Comune di Ancona.

Attorno alla mostra, molto ampia con i suoi 125 pannelli che contengono documenti, fotografie, pagine di giornali dell’epoca, sono stati organizzati dibattiti, spettacoli, un ciclo di film in collaborazione con ANCI Marche e uno di documentari. Tutto, sempre, alla Mole.


Si comincia con l’inaugurazione della mostra, alle ore 18,00, alla presenza del sindaco neoletto Fiorello Gramillano e di Lucio Magri, editorialista del Manifesto e noto politico del PCI e quindi Rifondazione comunista (oggi un po’ defilato dalla scena politica).


Per i dibattiti le date sono:

- mercoledì 1 luglio, ore 17,30: “La memoria storica del Novecento nelle Marche: gli archivi dei partiti e dei sindacati” (Intervengono M.Papini, R.Bucciarelli, A.Mollarolli, P.Fontana, C.Pesaresi. Coordina Aroldo Cascia, direttore dell’istituto Gramsci);

-giovedì 9 luglio, ore 18,00 “Cosa pensano i giovani del ’68?” (intervengono M.Brisighelli, M.Cognini, A.Filippini, S.Ragnetti);

-giovedì 16 luglio, ore 18,00 : colloquio con Fabio Mussi “Le culture” del ’68 (coordina Enzo .Pesciarelli, presidente dell’Istituto Gramsci Marche);

-mercoledì 22 luglio, ore 18,00: “Scatti in movimento dalla metropoli alla provincia: l’Italia e l e Marche negli anni Sessanta e Settanta” a cura di Silvia Casillo e Marco Paolucci (intervengono A.Cegna,L.Guerrieri,N.Matteucci);

-giovedì 23 luglio, ore 18 “Il mio ‘68”: incontri con i protagonisti del ’68 anconetano”- Presentazione del catalogo della mostra, realizzato appunto attraverso testimonianze di 55 cittadini anconetani. Coordina Nino Lucantoni. Quanto agli spettacoli, due sono le date:

-mercoledì 15 luglio, ore 21,30 all’Arena Mole “Protestar cantando canzoni e canzonette” (presentazione animata del libro Il Sessantotto di C.Latini e V.Vita , a cura di P.Cesanelli)

-sabato 25 luglio , ore 21,30 In ricordo della caduta del fascismo, “ Canti dal mondo del lavoro per la libertà, la pace, contro la guerra” con i Controcanto. In programma come si diceva, nella stessa Arena, anche un ciclo di film con date ancora da definire: “I sovversivi” (Taviani), “Teorema” (Pasolini),” Maledetti vi amerò” (Giordana), “Pugni in tasca” (Bellocchio), “Amore e rabbia” (Lizzani , Godard, Bellocchio,Bartolucci, Pasolini) e tre documentari: “Ancona e il ‘68” (Anselmi) , “La via del petrolio”(Bertolucci) e “Lontano dal Vietnam” (Ivens e altri).


Tutto a ingresso libero.



Fiorello Gramillano appena eletto Sindaco

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-06-2009 alle 15:03 sul giornale del 25 giugno 2009 - 1116 letture