contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Sicurezza: gli impegni dell\'amministrazione comunale

1' di lettura
1751

Comune di Ancona

Il sindaco di Ancona Fiorello Gramillano ha partecipato in Prefettura alla riunione del Comitato provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico convocata dal prefetto Giovanni D’Onofrio.

All’incontro sono intervenuti, insieme con il sindaco, il questore Giorgio Iacobone, il capo di gabinetto del Prefetto Antonio Massa, il colonnello Liviano Marino, comandante dei Carabinieri della provincia di Ancona, il tenente colonnello Paolo Papetti della Guardia di Finanza di Ancona, il vice questore aggiunto Cinzia Nicolini, il comandante della Polizia municipale di Ancona Tiziano Fulgi e il consigliere anziano della seconda Circoscrizione Stefano Foresi.


Al centro della discussione, il problema della sicurezza nelle zone del Piano San Lazzaro e degli Archi. “Esprimo piena soddisfazione per l’incontro – ha detto il primo cittadino – che mi è stato molto utile per avere un quadro preciso della situazione ad Ancona. Come responsabile dell’Amministrazione comunale sono consapevole della necessità di garantire il rispetto delle regole e, quindi, di tenere sotto controllo alcuni segnali di allerta, sia da parte degli enti preposti all’amministrazione del territorio, sia da parte delle forze dell’ordine”.


In particolare per le zone in esame si è evidenziata la necessità di una presenza costante delle forze dell’ordine. Presenza che, hanno assicurato gli intervenuti, sarà garantita attraverso una organizzazione ad hoc dei pattugliamenti e degli stazionamenti.


Per quanto riguarda gli impegni del Comune, il sindaco, che proprio oggi ha firmato il decreto di nomina dei nuovi assessori e quindi dispone ora della piena operatività politica e amministrativa, ha assunto tra i primi impegni quello di provvedere alla installazione delle telecamere per la videosorveglianza e di incrementare i punti luce per una migliore illuminazione delle strade.



Comune di Ancona

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-07-2009 alle 17:39 sul giornale del 02 luglio 2009 - 1751 letture