contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Spacca riceve il nuovo prefetto Claudio Meoli

2' di lettura
2137

Il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca ha ricevuto lunedì mattina, presso il suo ufficio, il neo prefetto di Ancona Claudio Meoli.

Nel corso del cordiale colloquio sono stati affrontati temi istituzionali di interesse comune della realtà marchigiana. Entrambe le autorità si sono garantite piena collaborazione nel comune spirito di servizio verso la collettività e hanno auspicato di consolidare la già radicata coesione sociale attraverso i valori costituzionali e della sicurezza.


Spacca ha infine augurato a Meoli buon lavoro in una provincia con diffusa cultura e con saldi principi fondati sulla qualità della vita e sull’equilibrio sociale, economico e territoriale. Claudio Meoli, sposato con due figli, è originario di Atripalda (Avellino), ha 64 anni ed è laureato in Giurisprudenza, in Scienze politiche e in Lettere. L’irpino Meoli è entrato nell’Amministrazione Civile dell’Interno nel ’71. Nominato Prefetto nel ’93 per due anni è stato capo delle segreteria tecnica del ministro per la Funzione Pubblica Sabino Cassese.


Dal 2003 è professore a contratto presso l’Università della Tuscia per l’insegnamento del diritto amministrativo. E’ stato prefetto di Benevento, Avellino e Salerno.

Tra i temi trattati durante l’incontro con il Prefetto Meoli, il presidente Spacca ha illustrato quelle che sono le principali strategie della Regione per rilanciare l’economia. In particolare ha segnalato gli Accordi di Programma presentati al Ministero dello Sviluppo economico, che riguardano i territori più colpiti dalla crisi. Il Prefetto si è detto disponibile a sollecitare il Governo perché vengano date risposte adeguate. Lo stesso impegno ci sarà anche sui progetti presentati al Ministero della Ricerca, come quello della domotica. Tutta la documentazione e anche la corrispondenza su questi temi è stata inoltrata al Prefetto. Altro tema affrontato, il collegamento con l’A/14.


Spacca ha confermato la velocizzazione dei tempi e ha sottolineato come ci sia un approfondimento in sede tecnica per risolvere, senza apportare modifiche, le problematiche emerse, in modo che si possa subito inoltrare il progetto al CIPE. Anche su questo tema il presidente ha chiesto la collaborazione del Prefetto perché a sua volta solleciti Governo e ANAS a portare avanti il lavoro nel più breve tempo possibile. Il Prefetto Meoli ha detto di essere soddisfatto di questo incarico ad Ancona e di aver avuto conferma che le Marche sono una regione vitale, dove la situazione è complessivamente positiva e di essere disponibile al dialogo sui temi dello sviluppo economico e su quelli che interessano la comunità.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-09-2009 alle 14:45 sul giornale del 01 settembre 2009 - 2137 letture