contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Regolarizzazione badanti: le procedure sul sito internet del comune

3' di lettura
4221

Da ieri, 1 settembre, fino al 30 settembre 2009 sarà possibile fare domanda di emersione da lavoro irregolare per cittadini italiani o comunitari o extracomunitari, impiegati come collaboratori domestici o nell\'attività di assistenza e di sostegno alle famiglie.

Le procedure relative a questa pratica sono sintetizzate anche nell’home page del sito Internet del Comune di Ancona, che fornisce informazioni anche tramite gli uffici dei Servizi sociali - disagio Immigrazione (tel. 071 222 6116 - 071 222 6127 - 071 222 2171 - 071 222 6119). La dichiarazione di emersione può essere presentata a favore dei lavoratori italiani o comunitari o extracomunitari che al 30 giugno 2009 erano occupati irregolarmente da almeno 3 mesi. I soggetti interessati sono i datori di lavoro e i lavoratori.


Per i cittadini italiani, comunitari ed extracomunitari in possesso di titolo di soggiorno in corso di validità che consente di svolgere attività lavorativa subordinata, irregolarmente impiegati nelle attività di assistenza a persona non autosufficiente o di sostegno al bisogno familiare, la procedura di emersione avviene con la presentazione della \"dichiarazione di sussistenza del rapporto di lavoro all\'Inps, mediante il Mod. LD-EM2009, scaricabile dal sito www.inps.it.


Per i cittadini extracomunitari privi di titoli di soggiorno, comunque presenti nel territorio nazionale, la dichiarazione di emersione può avvenire esclusivamente via internet dal 1 al 30 settembre 2009 compilando un apposito modulo dal sito del Ministero dell\'Interno. Possono presentare la domanda i datori di lavoro in possesso di un reddito annuo per il 2008 non inferiore a 20 mila euro (se famiglia monoreddito).


Il reddito del nucleo familiare, invece, non potrà essere inferiore a 25 mila euro se i soggetti conviventi che percepiscono reddito sono più di uno. Si può presentare una sola domanda per ciascun nucleo familiare in cui sia presente la necessità di ricevere assistenza a persone affette da patologie o handicap o di usufruire del servizio di badanti.


Per presentare la domanda è necessario dimostrare la limitazione dell\'autosufficienza - propria o della persona per cui si richiede l\'assistenza - al momento in cui è sorto il rapporto di lavoro, tramite la documentazione rilasciata da una struttura sanitaria pubblica o da un medico convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale. Per i cittadini in precedenza riconosciuti invalidi, invece, sarà sufficiente presentare la documentazione di invalidità civile.


Si possono presentare massimo due domande per nucleo familiare. Nel caso in cui si presentino due domande per assistere la stessa persona, la certificazione medica dovrà attestarne la necessità. Ciascun nucleo familiare può, quindi, chiedere la regolarizzazione di massimo tre lavoratori (1 colf e 2 badanti). Prima di iniziare la procedura di emersione on line è necessario pagare un contributo di 500 euro per ciascun lavoratore.


Il pagamento potrà avvenire dal 21 agosto 2009, utilizzando il modello F24 che potrà essere scaricato dal sito dell\'Agenzia delle Entrate - www.agenziaentrate.gov.it unitamente alle istruzioni per la compilazione. E\' necessario, inoltre, acquistare una marca da bollo di 14,62 euro, il cui codice a barre telematico verrà richiesto durante la compilazione della domanda. Il datore di lavoro potrà presentare la domanda, esclusivamente in via telematica, attraverso il sito internet del Ministero dell\'Interno - www.interno.it.


Dal sito sarà possibile scaricare il programma per l\'accesso al modulo che dovrà essere compilato ed inviato entro il 30 settembre 2009. Non ci sono graduatorie a tempo né quote d\'ingresso, quindi le domande presentate al 30 settembre 2009 avranno le stesse possibilità di ammissione di quelle presentate il 1 settembre. Per approfondimenti si possono consultare i siti www.interno.it, www.lavoro.gov.it, www.inps.it, www.agenzieentrate.gov.it .



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-09-2009 alle 15:31 sul giornale del 02 settembre 2009 - 4221 letture