contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ECONOMIA
comunicato stampa

Svolta per il Commercio: aumenta la sosta produttiva in centro

2' di lettura
982

confcommercio

Si è svolto giovedì pomeriggio a Palazzo del Popolo un incontro ufficiale tra la delegazione di Ancona della Confcommercio Provincia di Ancona, il sindaco di Ancona Fiorello Gramillano e l’assessore comunale al commercio Romana Mataloni.

Presente al completo la delegazione dei commercianti guidata dal presidente Francesco Cinti e dai due vice presidenti Luciano Masini e Letizia Guzzini. Nel corso del lungo colloquio sono stati trattati temi legati allo sviluppo della città nel breve, medio e lungo periodo. La delegazione della Confcommercio ha presentato a Gramillano il documento programmatico per Ancona che incassa un primo importante risultato in tema di parcheggi.


E’ pronta infatti una svolta nella sosta produttiva, così detta perché caratterizzata da una notevole capacità di turnover, che dovrebbe aumentare in maniera cospicua nella zona centrale della città. Una scelta di questo tipo premierebbe gli sforzi di Confcommercio: da tempo infatti l’Associazione spinge per l’avvio di una nuova politica dei parcheggi a partire dalla sosta produttiva. Nell’incontro con il sindaco e l’assessore al commercio sono stati toccati anche altri temi, del commercio ma non solo, di grande importanza per il futuro della città. Per Confcommercio le priorità istantanee restano, oltre alla sosta, la revisione dell’attuale viabilità, l’arredo urbano, il rilancio di piazza Pertini, la sistemazione delle aree mercatali, la riqualificazione del mercato delle erbe e delle periferie.


Nel medio periodo l’obiettivo è quello di sviluppare le potenzialità della città sul piano del turismo, a tutti i livelli compresa la ricettività congressuale, e della cultura individuando la Mole quale punto di riferimento e quale nuovo elemento di collegamento tra il Porto e la città che devono recuperare un rapporto di forza e una reciprocità di crescita. Il lungo periodo non può che vedere la realizzazione delle grandi strutture, in primis l’uscita dal porto e il collegamento con la A14, per poter finalmente lavorare su questioni come l’accessibilità e l’alleggerimento di quartieri periferici, come Torrette, che potrebbero completare una riqualificazione urgente da avviare immediatamente.



confcommercio

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-09-2009 alle 18:07 sul giornale del 19 settembre 2009 - 982 letture