contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Concluso il ciclo di seminari su \'Territorio e governante nella Provincia di Ancona\'

2' di lettura
931

patrizia casagrande esposto

Concluso il fortunato ciclo di seminari su “Territorio e governante nella Provincia di Ancona”

Ieri mattina, a Villa Favorita, si è parlato di cultural planning durante il quarto e ultimo incontro del ciclo di seminari “Territorio e governance nella Provincia di Ancona”, voluto dalla Provincia di Ancona e realizzato in collaborazione con l\'Istao. Il cultural planning è un metodo applicato alle pubbliche decisioni in chiave culturalmente orientata.



Un metodo basato sull\'interdisciplinarità e sulla conoscenza profonda delle espressioni e delle rappresentazioni di un territorio. Due elementi cardine per l’incontro di conoscenza, competenza e innovazione nei processi decisionali. “La politica culturale non è soltanto promozione del teatro, della musica o della danza, – sosteneva stamattina il prof. Franco Bianchini, dell’Università inglese di Leeds - ma un ambito trasversale che investe tutte le politiche pubbliche”.



Un tema, quindi, che chiude concettualmente un ciclo seminariale molto partecipato da consiglieri provinciali e amministratori locali con i quali, nei mesi scorsi, sono stati affrontate tematiche importanti per il territorio: “Infrastrutture, logistica, produzione. Bassa Vallesina, la piattaforma intermodale”; “Paesaggio, valori, insediamenti. Esino, il parco fluviale e i comuni della Vallesina”; “Servizi, welfare, qualità urbana. Ancona, la città capoluogo e l’area vasta”. “Con questo ciclo di seminari – dichiara la presidente Patrizia Casagrande, - abbiamo voluto avviare un processo che sancisce il collegamento tra pianificazione e risorse culturali, senza trascurare i contributi di carattere antropologico, sociologico, storico ed economico. Sia l’urbanistica che la politica culturale si occupano della qualità degli spazi di relazione, là dove il paesaggio è ormai inteso tanto nell’accezione fisica quanto in quella materiale”.



L’assessore provinciale alla cultura, Carlo Maria Pesaresi, è soddisfatto: “Sono stati appuntamenti formativi di grande qualità che daranno vita ad una pubblicazione sulla quale confrontarci seriamente e che faranno da riferimento importante per le scelte di governo del nostro territorio”.



patrizia casagrande esposto

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-09-2009 alle 17:00 sul giornale del 24 settembre 2009 - 931 letture