contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Cultura, è uscito il bando 2010 di Cohabitat

2' di lettura
970

manifesto Cohabitat

È uscito il bando 2010 di Cohabitat, attraverso il quale la Provincia di Ancona chiama enti locali e associazioni a partecipare alla pianificazione integrata delle politiche culturali del territorio.

La formula prevede anche per quest\'anno il finanziamento a progetti inerenti tre assi strategici: Babele, relativo a eventi sui temi della multiculturalità, la valorizzazione della diversità e l\'integrazione culturale; Hub, per promuovere avvenimenti che utilizzano le nuove tecnologie in campo artistico; Genius Loci, per interventi di valorizzazione del territorio intorno al rapporto tra coscienza collettiva e patrimonio culturale. Ma l\'edizione 2010 si arricchisce di una nuova misura denominata Cohabitat scuola, con la quale verranno finanziati microprogetti sul tema della \"responsabilità\", per sostenere l\'esercizio dei diritti e i doveri di cittadinanza da parte delle giovani generazioni. I destinatari, in questo caso, saranno le scuole secondarie di 1° e 2° grado del territorio provinciale.



\"Con Cohabitat - spiega l\'assessore alla Cultura Carlo Pesaresi - la Provincia di Ancona è riuscita a svolgere un ruolo centrale di stimolo e organizzazione della proposta culturale proveniente dal territorio conseguendo un duplice obiettivo: la costruzione di sinergie attraverso percorsi progettuali fortemente legati alle diverse realtà culturali locali e l\'integrazione di settori tradizionalmente considerati separati come cultura, politiche giovanili, ambiente, turismo e pianificazione urbanistica, in una strategia di sviluppo globale dell\'intera area vasta. L\'auspicio per il 2010 è di assistere a una crescita della partecipazione a questi processi culturali che, già da due anni, sono riusciti a creare un tessuto ricco e dinamico dove l\'innovazione procede di pari passo con le tradizioni culturali e storiche\".



La presentazione dei progetti scadrà il prossimo 1° marzo. I limiti al finanziamento saranno del 50% (fino a un massimo di 25 mila euro) per progetti di importo superiore a 20 mila euro; del 70% (fino a un massimo di 14 mila euro) per progetti di importo pari o inferiore a 20 mila euro; dell\'80% per i progetti di Cohabitat scuola, il cui costo non potrà superare i 5 mila euro. Salvo quest\'ultimo caso, il costo del progetto non potrà essere inferiore a 10 mila euro. Informazioni e modulistica sono scaricabili su www.cohabitat.it .



manifesto Cohabitat

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2010 alle 15:30 sul giornale del 26 gennaio 2010 - 970 letture