contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Confcommercio: più credito per superare la crisi

3' di lettura
1173

confcommercio
Nuovi interventi nel Credito per battere la crisi. La Confcommercio della Provincia di Ancona presenta alcune misure urgenti per superare la congiuntura negativa e per accelerare la ripresa e lo sviluppo delle Piccole e Medie Imprese del Commercio, Turismo e Servizi. In primis l\'Associazione dei Commercianti della Provincia di Ancona lancia la Carta di Credito Confcommercio studiata e costruita per gli operatori del terziario (soci e non soci con possibilità di affiliarsi all\'Associazione).

La card in questione ha una disponibilità flessibile a partire da 2 mila e 600 euro al mese con addebito mensile dopo 35 giorni dall\'invio della lettera di addebito con un risparmio medio di 50 giorni di valuta. Queste caratteristiche, unite ad altre di grande rilievo, permettono al cliente una disponibilità importantissima di liquidità utile ad affrontare le attuali, e reali, difficoltà di credito. La soglia di disponibilità ottenuta da Confcommercio è un risultato incredibile e permetterà agli utenti una movimentazione di liquidità che non è così facilmente reperibile sul mercato. Le imprese che aderiranno al progetto avranno in mano uno strumento di valore e di supporto in questo momento di crisi. \"Questo aspetto va evidenziato – le parole del Direttore della Confcommercio Massimiliano Polacco -. Con la carta di credito Confcommercio diamo alle PMI la possibilità di movimentare valuta e di ricreare un circolo virtuoso. Siamo fieri di essere riusciti a mettere a disposizione delle Imprese, primi in Italia assieme a Udine e a Catania, una card così utile e innovativa\". L\'azione di Confcommercio sul credito si muove anche, ed ovviamente, sulla contribuzione alle imprese tramite finanziamenti pubblici. Fino al primo marzo 2010 i centri di assistenza tecnica della Confcommercio sono pronti a inoltrare le pratiche delle imprese che intendono chiedere dei contributi in conto interesse, compresi tra un minimo del 2,5% ed un massimo del 4%, per spese ammissibili, riferite ad investimenti di un minimo di 10 mila euro ed un massimo di 100 mila euro. Per la Confcommercio Provincia di Ancona il 2010 è iniziato soprattutto all\'insegna del Credito e sin dai prossimi giorni nasceranno nuove interessantissime iniziative di supporto, sostegno e sviluppo alle PMI.


ALCUNI VANTAGGI DELLA CARTA DI CREDITO CONFCOMMERCIO


Disponibilità flessibile a partire da 2 mila e 600 euro al mese. Addebito mensile dopo 35 giorni dall\'invio della lettera di addebito con un risparmio medio di 50 giorni di valuta. Canone annuo di 20 euro, riaccreditato al superamento di 1000 euro di spesa annua. Zero commissioni per rifornimento carburante. Commissioni di prelievo contante dimezzate. Pacchetto assicurativo dedicato.


SINTESI DEGLI INTERVENTI IN CONTO INTERESSE AL COMMERCIO DGR 1465/09


Abbattimento del conto interesse concesso è compreso nella misura tra un minimo del 2,5% ed un massimo del 4% e calcolato in 60 mesi su finanziamento da istituto bancario. La spesa ammissibile riferita agli investimenti, al netto di IVA, non può essere inferiore a 10 mila euro e superiore a 100 mila euro. Rientrano le spese retroattive a far data dal 01/01/2009. Tra le spese ammissibili rientra l\'acquisto di merce, inerenti l\'attività, per un valore massimo di 30 mila euro. La domanda deve essere inviata entro e non oltre il primo marzo 2010.



confcommercio

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-02-2010 alle 16:19 sul giornale del 02 febbraio 2010 - 1173 letture