contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Ankon: un progetto per il rilancio dello sport cittadino

2' di lettura
1395

\"Il lungo dibattito che ha visto finalmente riportare alla luce i problemi dello sport cittadino è tanto più opportuno considerando le difficoltà economiche nelle quali le società si trovano a dover operare acuite dalla crisi che ha colpito il sistema imprenditoriale con pesanti riflessi sulle sponsorizzazioni. In questo scenario così delicato è chiaro che all\'Amministrazione Comunale spetta il ruolo guida in termini di programmazione e di scelte\".

Il Consorzio Ankon, che nei giorni prossimi riunirà il consiglio di amministrazione per mettere a punto una proposta da presentare alla città e a chi la governa, è pronto a fare la sua parte per tenere alta l\'attenzione sul tema della politica sportiva cittadina che riguarda non solo la gestione degli impianti, da svolgere in modo innovativo e partecipativo, ma anche il sostegno alle società sportive che, lo ricordiamo sempre, significa sostenere l\'attività delle prime squadre che portano in tutta Italia il nome della città di Ancona e soprattutto migliaia di giovani anconetani che vogliono praticare lo sport.



Ho letto con interesse l\'intervista rilasciata dall\'Assessore allo Sport Franco Brasili e ribadisco la mia disponibilità a ragionare sul tema della fusione del Consorzio Ankon da me presieduto, e del Consorzio Ancona per lo Sport presieduto da Renzo Lucioli, a patto che dietro ci sia un progetto chiaro in grado di portare vantaggi concreti alla città ed alle società sportive.



Per definire il ruolo e le funzioni del consorzio che andrebbe a nascere (o la Fondazione come chiedono altri) è necessario conoscere le scelte di politica sportiva che il Comune di Ancona ha intenzione di attuare, scelte che debbono coinvolgere tutto il movimento sportivo cittadino per arrivare a soluzioni condivise nell\'interesse di tutti i soggetti coinvolti.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-02-2010 alle 16:32 sul giornale del 03 febbraio 2010 - 1395 letture