contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Quattrini e Duca: il Consiglio ha deliberato \'giù le mani\', l\'acqua è un bene pubblico e collettivo

1' di lettura
914

Eugenio Duca

Il Consiglio comunale di Ancona ha approvato ieri la delibera 101/2010 (d’iniziativa dei Consiglieri Duca e Quattrini) che modifica lo Statuto del Comune e inserisce tra i principi ispiratori di Ancona: “ l’accesso all’acqua è un diritto umano, indivisibile, inalienabile e lo status dell’acqua è bene comune pubblico di non rilevanza economica”.

Esprimiamo viva soddisfazione – dichiarano i capigruppo di Ancona 5 stelle Andrea Quattrini e Sinistra per Ancona On. Eugenio Duca – anche per il sostegno manifestato dalla maggioranza (PD, IdV e PSI) e per l’astensione del centrodestra (PdL, UDC e Vola Ancona).


Il capoluogo esprime così un ruolo d’avanguardia su uno dei principali temi ambientali come l’acqua potabile definendolo un bene supremo e un diritto umano fondamentale che non può essere sottoposto alla legge del mercato. Trattandosi di una modifica dello Statuto la Delibera dovrà essere votata nuovamente entro trenta giorni prima di divenire effettiva.


Auspichiamo – concudono Quattrini e Duca – che presto possa essere votata anche la Delibera che dichiara Ancona “città denuclearizzata”.



Eugenio Duca

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-03-2010 alle 19:14 sul giornale del 03 marzo 2010 - 914 letture