contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Patto di stabilità e federalismo fiscale, il PD nazionale apprezza l'iniziativa lanciata in provincia

2' di lettura
853

Patto di stabilità e Federalismo fiscale. Il Partito Democratico nazionale apprezza l'iniziativa lanciata in provincia di Ancona e lancia per il 17 maggio una mobilitazione di rilievo nazionale.

Dopo la lettera inviata dal Segretario provinciale del PD Emanuele Lodolini al Prefetto di Ancona allegando il documento “Patto di stabilità e Federalismo fiscale” firmato dai Sindaci PD dei Comuni della provincia di Ancona, il Partito Democratico nazionale tramite il responsabile nazionale Enti locali Davide Zoggia ha espresso al Partito della provincia interesse e soddisfazione per l’iniziativa, annunciando, con lo slogan "Sveglia! Diamo ossigeno ai comuni" una giornata di mobilitazione nazionale per denunciare e contrastare gli assurdi vincoli imposti da questo governo alle attività delle comunità locali. Una giornata di manifestazioni e presidi in tutte le Regioni, alle quali prenderanno parte parlamentari e dirigenti del Partito democratico. Il Segretario provinciale Emanuele Lodolini, appresa la notizia, si è detto particolarmente soddisfatto per l’attenzione dimostrata dal Partito nazionale nei confronti di una importante iniziativa venuta dai territori.

Ora, ha affermato Lodolini, chiederemo al nazionale di darci una mano affinchè dalle Marche e dalla provincia di Ancona possa partire la costruzione di una nuova unità nazionale. Il Centro - Italia, cerniera del Paese, rischia oggi di restare schiacciato tra il nord amministrato in larghissima parte dalla Lega ed il sud alle prese con i problemi e i ritardi di lungo corso. Dobbiamo mettere in campo una strategia che possa riposizionare questa fetta di territorio nazionale, il Centro-Italia, al posto che le spetta sia nel dibattito politico sia nelle scelte di governo. E’ l’idea, lanciata anche dal Presidente Spacca, degli Stati Generali del Centro-Italia. Le recentissime dichiarazioni del Ministro Calderoli, per le quali allo stesso andrebbero chieste le dimissioni, sono l’ennesima prova dello scarso interesse che la maggioranza attribuisce alle celebrazioni dell’Unità d’Italia, come, del resto, testimoniano altresì le dimissioni di molti autorevoli membri del comitato del centocinquantenario.”



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-05-2010 alle 19:06 sul giornale del 06 maggio 2010 - 853 letture