contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'

Ancona Entrate lancia la nuova banca dati per i controlli a livello provinciale

2' di lettura
1542

Ancona Entrate presenta la nuova banca per l'accumulazione dei dati sulla riscossione dei tributi. Il progetto, operativo dall'autunno, in rete con tutti i Comuni della Provincia che vorranno aderire. Nel triennio 2006-09 assicurati ad Ancona circa 18 milioni di Euro dal recupero dell'evasione fiscale

A Palazzo del Popolo ad Ancona presentato giovedì il nuovo software di Ancona Entrate per un investimento di oltre 200000 Euro, utilizzato - e messo a disposizione in rete a livello di Amministrazioni Comunali della Provincia di Ancona - ai fini di un controllo e di un'accumulazione capillare dei dati riguardanti la riscossione dei tributi. Pronto inoltre l'utilizzo dell'aereofotogrammetrico sovrapposto alle mappe catastali, come strumento per verificare la reale corrispondenza tra quanto risultante dalle dichiarazioni rese ai fini del pagamento dell'ICI e quanto è constatabile nella realtà.

"Il recente decreto legge 78 impegna i Comuni con più di 5000 abitanti alla creazione di Consigli Tributari - ha spiegato il Dott. Gianni Ciotti, Amministratore unico di Ancona Entrate - e ciò insieme ad altre novità testimonia il senso della nostra iniziativa. Ovvero un incentivo alle Amministrazioni a aumentare l'attività di accertamento, che si realizzerà attraverso questa banca dati, operativa dall'autunno. Intendiamo estendere la professionalità di Ancona Entrate alla Provincia di Ancona, e per tale ragione auspichiamo un supporto dei Comuni quanto più capillare possibile a questo progetto".

Presentati anche dei dati relativi al recupero dell'evasione fiscale da Ancona Entrate per il triennio 2006/09. 18,1 milioni di Euro di maggiori introiti per il Comune di Ancona, dei quali quasi 7 solo alla voce ICI. Solo nel 2009, il maggior gettito è stato in totale di 3.790.000 Euro, nei quali l'incidenza del recupero da ICI è stata del 32%, per una somma di quasi 1.241.000 Euro. Da segnalare come le cose siano andate peggio rispetto al 2008, 2007 e soprattutto 2006, quando addirittura i milioni di Euro recuperati furono quasi 4.500.000.

Numeri alla cui analisi non deve essere attribuito un significato troppo esteso, secondo il Sindaco di Ancona Fiorello Gramillano, che ha inoltre dichiarato: "Mettersi a disposizione di un'area vasta quale quella dei Comuni della Provincia è una grande e importante opportunità, sia per essi stessi che per Ancona Entrate, opportunità da non sprecare".





Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2010 alle 16:56 sul giornale del 11 giugno 2010 - 1542 letture