contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Bastianelli: caserma dei carabinieri a Collemarino? Scelta sbagliata!

3' di lettura
1141

Negli ultimi giorni si è registrato un notevole balzo in avanti di episodi di piccola criminalità che addirittura a portato al ferimento di agenti della polizia, dei furti negli appartamenti e negli esercizi commerciali sparsi sul territorio anconetano.

A poco servono gli sforzi ed il costante impegno delle forze dell’ordine, anche loro soffocate da problemi legati alla carenza di personale e di mezzi. Intanto, il malumore e le proteste aumentano. La situazione anconetana e’ quasi preoccupante. Io stesso e la mia famiglia siamo stati vittime di furti nell’ultimo anno. Sembra quasi un incubo. Per non parlare delle rapine nei supermercati cittadini, in netto aumento, fenomeno probabilmente accentuato dalla crisi economica. Un deterrente sempre discusso potrebbe essere la videosorveglianza, in città tanta promessa dalla Giunta Gramillano ma non ancora realizzata. Insomma, come ogni anno, in prossimità dell’arrivo della stagione estiva, sale la preoccupazione degli anconetani a lasciar sola casa in balia dei malintenzionati. La percezione di sicurezza in strada e addirittura nell’intimo delle proprie abitazioni sembra scemare ogni giorno, e naturalmente questo si ripercuote negativamente sul vivere quotidiano. In molti casi i “topi di appartamento” sono rom o persone dell’est europeo, assoldati dalla criminalità organizzata che lucra in percentuale anche sui piccoli furti.

Alcuni cittadini mi riferiscono che stanno pensando per la “sicurezza fai da te”, dotandosi di una guardia di sicurezza che pattugli nelle ore notturne l’area interessata, quasi come fosse un film. Costruire una nuova caserma dei Carabinieri a Collemarino lo considero un grave errore, l’occasione potrebbe essere finalmente di realizzarla a Torrette, quartiere baricentrico per la competenza della giurisdizione che ricordo arriva da Casine di Paterno a Palombina. Cio’ significherebbe ridurre i tempi di intervento in caso di soccorso di tutti i quartieri e frazioni dipendenti dal comando attuale di Collemarino. Pensate voi adesso un’auto civetta che parte da Collemarino e deve arrivare a Paterno, ci vogliono con le sirene accese circa 20 minuti, da Torrette il tempo si riduce almeno di 8 minuti circa. Per non parlare poi di Torrette quartiere piu’ popoloso e con problematiche della sicurezza piu’ amplificate per la presenza dell’ospedale Regionale, della scuola superiore I.T.I.S. e della Stazione Ferroviaria.

Nel prossimo consiglio comunale di lunedi’ 12 giugno presentero’ un’interrogazione urgente al Sindaco affinchè riveda immediatamente la decisione che sarà presentata con gli elaborati tecnici al Comando Regionale dei Carabinieri di Ancona a brevissimo. E' giunto il momento di alzare l’attenzione sulla prevenzione. Alcuni semplici consigli che l’amministrazione comunale con una comunicazione preventiva ai cittadini dovrebbe fare: lasciare la chiave a qualche amico o parente che possa controllare di tanto in tanto che tutto si a posto, fotografare e fare un inventario degli oggetti preziosi posseduti, controllate le serrature, montare allarmi o telecamere di sorveglianza .



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-06-2010 alle 16:59 sul giornale del 14 giugno 2010 - 1141 letture