contatore accessi free

PD: con i tagli ai trasporti il Governo lascia a piedi gli italiani

campagna pd per la difesa del trasporto pubblico 1' di lettura Ancona 02/07/2010 -

“Lasciati a piedi, questo è il rischio che corrono i 15 milioni di italiani che ogni giorno utilizzano il trasporto pubblico, lasciati a piedi da una finanziaria iniqua, ingiusta e sbagliata”.



Lo dichiara Emanuele Lodolini, Segretario provinciale PD, lanciando la campagna per la difesa del trasporto pubblico. “Il Governo vuole togliere 3,5 miliardi di euro ai pendolari, questa è la triste verità dei numeri, il resto sono chiacchiere buone per le barzellette del premier. I fondi per treni e bus tagliati del 30%, 18mila lavoratori del settore a rischio licenziamento, aumento delle tariffe e naturalmente aumento dell’inquinamento per il conseguente aumento nell’utilizzo delle auto private. Il Pd si sta opponendo in Parlamento a questa manovra, denunciandone le ingiustizie e avanzando proposte alternative.

Ma vogliamo fare di più - prosegue Lodolini - e lanciamo oggi la campagna contro i tagli ai trasporti, una campagna da portare nelle piazze, in tutti i comuni del territorio e su internet (si può aderire alla campagna e scaricare i materiali da www.mobilitanti.it) per far conoscere a tutti i cittadini i danni che questa finanziaria rischia di fare”. “I pendolari saranno tra i più colpiti, perché le politiche del Governo Berlusconi mettono le mani in tasca ai cittadini per levare servizi, diritti e naturalmente soldi. Basta tagli ci vogliono investimenti, altrimenti a piedi ci rimarrà tutta l’Italia”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-07-2010 alle 16:21 sul giornale del 03 luglio 2010 - 898 letture

In questo articolo si parla di attualità, trasporti, ancona, pd

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/MA





logoEV
logoEV