contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Ex Metropolitan: avviato un tavolo di concertazione con la soprintendenza

2' di lettura
1406

paolo pasquini

Il sindaco Fiorello Gramillano e l’assessore all’Urbanistica, Paolo Pasquini hanno incontrato mercoledì mattina presso il cantiere dell’ex-Metropolitan il Soprintendente ai Beni Ambientali e Architettonici delle Marche, Giorgio Cozzolino accompagnato dall’architetto. Luciano Garella e il rappresentante della proprietà dell’ex cinema-teatro, Mario Campanella.

Nell’ambito del sopralluogo, il Soprintendente Cozzolino ha riconfermato l’opportunità della persistenza del vincolo che destina la struttura, chiusa dagli anni Ottanta, ad un uso pubblico, quantomeno parziale, sottolineando il ruolo culturale e artistico che l’edificio ha rivestito in passato per la città.

L’architetto Cozzolino ha preso peraltro anche atto della necessità - sottolineata dal sindaco e dell’assessore, nonché dai tecnici comunali- di scongiurare l’ipotesi di una permanenza in tempi ancora lunghi e incerti di una struttura a cielo aperto, svuotata totalmente degli elementi interni al fine di evitarle assolutamente un ulteriore degrado, con possibili ripercussioni sul piano della sicurezza e dell’incolumità pubblica.. L’ipotesi di una destinazione a sala teatrale o cinematografica è stata presentata dagli amministratori e dal rappresentante della società titolare come poco praticabile, a fronte della chiusura in tempi recenti nel centro di Ancona di sale cinematografiche (come l’”Alhambra” e il “Coppi”) - data la congiuntura sfavorevole- e in virtù della vicinanza del teatro delle Muse, inaugurato nel 2002.

Il Soprintendente si è detto d’accordo sull’ipotesi di ragionare su una soluzione che tenga conto dei mutamenti occorsi alla città negli ultimi decenti e del diverso clima economico-sociale ma che contempli pur sempre e in via prioritaria nell’ambito del complesso una sala pubblica di uso e funzione culturale, aperta e fruibile da parte della cittadinanza. E’ dunque attorno a questa ipotesi progettuale che prenderà il via un tavolo di concertazione Comune- Soprintendenza, che si riunirà entro il mese di luglio e che, effettuate le debite verifiche, terrà conto delle istanze indicate dalle diverse parti, per arrivare ad una soluzione ottimale per la città, nei tempi più rapidi possibili.



paolo pasquini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2010 alle 17:02 sul giornale del 08 luglio 2010 - 1406 letture