contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Duca: la maggioranza non c'è più

2' di lettura
678

andrea quattrini

I tentativi arroganti e muscolari del PD e dell’IdV sono miseramente naufragati durante il Consiglio Comunale di lunedì, ove non c’è una maggioranza ma tre partiti IdV e sei partiti PD, l’un contro l’altro armati e pronti a “ricompattarsi” sui ricatti IdV.

Il PD dopo aver vanificato la delibera, e il proficuo lavoro svolto dal presidente Mengani e dai tre gruppi: Ancona 5 stelle, Vola Ancona e Sinistra per Ancona, è stato prontamente ripagato dall’IdV che ha fatto mancare il numero legale sulla impresentabile delibera per la concessione di una fidejussione del Comune su un mutuo contratto da privati per pagare un lavoro commissionato da privati. Un “originale” progetto di finanza, in cui il Comune fa da finanza e il privato fa il progetto e il Comune, grazie al Vice Sindaco, si trasforma da padrone a garzone. Il contrario di quanto fatto dall’A.P. di Ancona. Una delibera che inganna i Consiglieri comunali e li responsabilizza impropriamente su atti mai conosciuti dal Consiglio. Il PD ha preteso: la botte piena, la moglie ubriaca e i grappoli d’uva sulla vigna, ma ha raccolto solo gramigna.

Si ritiri quella delibera, si paghino le spese a chi ha realizzato l’impianto pompe di calore, per conto del Comune, si revochi la proroga della concessione ventennale concessa, all’insaputa del Consiglio, agli ex colleghi di Brasili nel Consorzio. E’ ora di finirla con gli inganni e le furbate di Brasili. E’ ora di finirla con Segretari di partito, come quello dell’IdV, che entra nella sala consiliare per avvicinare e parlare con i dirigenti comunali in procinto di esprimere pareri tecnici sugli atti che il Consiglio si appresta a deliberare. Tentativi di gravità inaudita di piegare la struttura comunale ai propri desiderata non li avevamo mai visti – dichiarano Quattrini, Perticaroli e Duca – il tutto nell’indifferenza del Presidente del Consiglio comunale. Il Comune è al servizio dei cittadini non delle mire faviste.”



andrea quattrini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-07-2010 alle 16:29 sul giornale del 14 luglio 2010 - 678 letture