contatore accessi free

Congresso eucaristico: i sindaci e i presidenti di Regione e Provincia scrivono a Berlusconi

Mons. Edoardo Menichelli 2' di lettura Ancona 19/07/2010 -

Dopo i parlamentari anche i sindaci della provincia di Ancona e i presidenti della Provincia e della Regione scrivono al Presidente del Consiglio per chiedere fondi per il Congresso Eucaristico che si terrà ad Ancona dal 4 all’11 settembre 2011.



Lunedì mattina nel corso di un incontro svoltosi a Palazzo del Popolo e al quale ha partecipato anche S.E. Monsignor Edoardo Menichelli è stata formalizzata la lettera che sarà sottoscritta da tutti i primi cittadini oltre che dai presidenti Casagrande e Spacca per poi essere consegnata nei prossimi giorni alla Presidenza del Consiglio. Nella nota, siglata anche dai sindaci di Ancona, Osimo, Fabriano, Falconara, Jesi, Loreto, Senigallia, si ricorda che il Congresso Eucaristico è stato dichiarato grande evento con decreto della presidenza del Consiglio dei Ministri nel marzo 2008. La fase congressuale sarà preceduta da una nutrita serie di iniziative preliminari e preparatorie che hanno già avuto inizio nel marzo scorso e che si concluderanno nell’agosto 2011. All’avvenimento parteciperà anche una folta rappresentanza di delegazioni straniere con particolare riferimento alle chiese cattoliche e ortodosse dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

“Da quasi due anni le istituzioni civili e ecclesiali delle Marche – si legge nella lettera – si sono attivate per rendere concretamente possibile l’accoglienza di 600 mila pellegrini che si stima potrebbero partecipare all’evento. A fronte di questa corale mobilitazione locale , espressa unanimemente anche dai parlamentari delle Marche, a tutt’oggi esiste una grande incertezza sulle risorse che per lo scopo saranno messe a disposizione dallo Stato”. Stato che per l’edizione 2005 del Congresso Eucaristico svoltosi a Bari aveva messo a disposizione degli enti locali circa 3 milioni e 600mila euro per interventi di manutenzione straordinaria e ordinaria dei luoghi interessati dagli eventi, per favorire la mobilità dei partecipanti, per garantire presidi di assistenza e sicurezza, per la promozione del territorio e per tutto quanto poteva essere utile per rende possibile l’avvenimento. “In qualità di rappresentati degli enti locali maggiormente interessati – prosegue la nota – chiediamo al presidente del Consiglio di voler rendere disponibile con la massima possibile sollecitudine una somma almeno analoga a quella stanziata per la precedente edizione di Bari che potrebbe essere assegnata alla Regione Marche che provvederebbe poi a gestirla in forma condivisa”.

A conclusione della lettera gli amministratori chiedono alla presidenza del Consiglio di accelerare i tempi affinchè possano eseguire gli interventi previsti utilizzando procedure ordinarie e quindi senza dover ricorrere a deroghe o procedimenti di emergenza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-07-2010 alle 17:34 sul giornale del 20 luglio 2010 - 1040 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona, mons. edoardo menichelli, congresso eucaristico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/anL





logoEV
logoEV