contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Rifiuti in piazza Medaglie d'oro, AnconAmbiente: episodi strumentalizzati

2' di lettura
963

anconambiente logo

In riferimento a quanto pubblicato su alcuni quotidiani, AnconAmbiente coglie l’occasione per chiarire aspetti essenziali in risposta alla segnalazione dei due consiglieri PDL sulla situazione in Piazza Medaglie d’Oro.

I contenitori ripresi nelle immagini pubblicate afferiscono esclusivamente al supermercato Billa – il cui nuovo ed esclusivo accesso è ora da via Ragnini (e non via Fiorini come indicato erroneamente in didascalia): da settimane AnconAmbiente invitava il supermercato a tenere i propri contenitori in uno spazio diverso ed interno – già da tempo individuato – proprio per evitare che i cittadini ne usufruissero liberamente rendendoli una vera e propria discarica. L’avvicendamento di un nuovo Direttore del supermercato Billa ha sicuramente rallentato le loro procedure interne per dare seguito a quanto ripetutamente richiesto dall’azienda. Era comunque già stato calendarizzato da AnconAmbiente e dal nuovo Direttore un incontro per domani allo scopo di risolvere definitivamente la questione che arreca notevoli disagi soprattutto all’azienda come numero di ritiri che si rendono necessari per via dell’inciviltà e dello scarso senso di responsabilità di molti cittadini.

La vicenda del “topo morto non rimosso per due giorni” è assolutamente infondata dato che la situazione si riferisce ad un episodio di lunedì 16 agosto quando l’animale, in mattinata alle ore 11 circa, è stato prontamente rimosso dal Servizio competente su segnalazione di un operatore. L’infondatezza è dimostrata dal fatto che domenica mattina – quando gli operatori sono arrivati in quel punto per effettuare un passaggio extra (quindi fuori contratto e non coperto come costi dal Comune) non era stato rilevato alcun topo nella zona interessata. Si ringraziano pertanto gli organi politici per l’attività di verifica e di monitoraggio che garantiscono alla città, invitandoli però a non strumentalizzare alcuni episodi quando palesemente infondati. Si invitano al contempo i mezzi di informazione ad appurare veridicità e fonti delle segnalazioni prima di diffondere pubblicamente notizie che rischiano di diffamare il servizio di AnconAmbiente.



anconambiente logo

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-08-2010 alle 18:19 sul giornale del 19 agosto 2010 - 963 letture