contatore accessi free

Immigrazione clandestina: numerosi arresti durante i controlli al Porto

polmare 2' di lettura Ancona 14/09/2010 -

Nel corso dei controlli effettuati presso lo scalo marittimo dorico, gli uomini delle Polizia di Frontiera hanno arrestato E.S.,toscana di 20 anni, e un turco di 55 anni per favoreggiamento all'immigrazione clandestina.



Entrambi gli arrestati sono stati scoperti dagli Agenti mentre a bordo della propria automobile trasportavano altre persone, risultate poi avere documenti falsi. La donna, infatti, è stata sorpresa mentre usciva dalla motonave Olimpic Champion, proveniente da Igoumenitsa e Patrasso, a bordo della propria utlilitaria con la quale trasportava tre uomini. Questi, dichiaratisi italiani, sono però risultati avere altrettante carte d'identità false. Dai successivi riscontri dattiloscopici gli Agenti hanno appurato che si trattava di due marocchini, rispettivamente di 32 e 36 anni, e di un tunisino di 38 anni.

Il 55enne, invece, durante lo sbarco dei passeggeri della motonave Superfast VI proveniente da Patrasso, è stato scoperto mentre trasportava, a bordo della propria vettura, quattro connazionali. Due uomini, una donna ed una bambina di 9 anni che viaggiavano con documenti falsi. Pertanto la 20enne è stata arrestata e condotta presso il carcere femminile di Villa Fastigi a Pesaro mentre il 55enne è stato condotto presso il carcere anconetano di Montacuto. Entrambi sono accusati di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

In particolare, dai controlli dei poliziotti, è emerso che il tunisino ed il marocchino 36enne, nascosti nell'auto della toscana, erano entrambi ricercati perchè gravati da ordini di cattura dovendo, il primo, scontare una condanna passata in giudicato emessa dal Tribunale di Lucca a 4 anni e 2 mesi di reclusione ed il secondo una condanna a 6 anni di reclusione emessa dal Tribunale di Vicenza. I due stranieri sono stati quindi condotti entrambi presso il Carcere di Montacuto. Il 32enne marocchino è stato reimbarcato sulla motonave di provenienza per la riammissione attiva in Grecia.






Questo è un articolo pubblicato il 14-09-2010 alle 20:15 sul giornale del 15 settembre 2010 - 608 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, porto di ancona, immigrazione clandestina, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b9t





logoEV
logoEV