contatore accessi free

Operazione Gustav, tre condanne

Geografia giudiziaria 1' di lettura Ancona 28/09/2010 -

Si è conclusa martedì l'udienza tenuta del Gup distrettuale di Ancona, Francesca Zagoreo, che ha accolto le richieste formulate dal procuratore distrettuale antimafia e dai sostituti delle procure di Pesaro e Macerata e ha disposto il rinvio a giudizio per 17 imputati accusati di associazione di stampo mafioso, associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, porto e detenzione abusiva di armi e munizionamento da guerra, armi clandestine ed esplosivo, oltre a estorsioni e incendi ai danni di locali notturni, discoteche, ristoranti  e altri esercizi commerciali lungo la costa marchigiana.



Le indagini, svolte dalla squadra mobile della questure di Ancona e Macerata e coordinate dalla direzione distrettuale antimafia di Ancona, erano iniziate nei primi mesi del 2009.

Un primo importante riconoscimento è arrivato con la condanna di tre imputati, collaboratori di giustizia, che hanno scelto di essere giudicati con il rito abbreviato. Si tratta di Marco Schiavi, Gaetano Abaco e Gianfranco Schiavi.

I tre sono stati condannati, con le riduzioni applicate per la collaborazione e la diminuente del rito, rispettivamente, alla pena di 6 anni e 6 mesi di reclusione, 5 anni, 5 mesi e 10 giorni, 3 anni, 9 mesi e 10 giorni di reclusione.






Questo è un articolo pubblicato il 28-09-2010 alle 18:19 sul giornale del 29 settembre 2010 - 1602 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, francesca morici, tribunale, macerata, ancona, giustizia, mafia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/cFY





logoEV
logoEV