contatore accessi free

Fincantieri: corteo e manifestazione a Roma

fincantieri 1' di lettura Ancona 01/10/2010 -

Migliaia di lavoratori Fincantieri da tutta Italia hanno partecipato alla manifestazione nazionale a Roma indetta dalle Organizzazioni sindacali dei metalmeccanici Fiom, Fim e Uilm per dire “no alla chiusura dei cantieri” , alla mobilità, oltre che chiedere nuove commesse pubbliche per rilanciare questo settore strategico per l’economia italiana.



Uno degli slogan urlati è stato infatti “ no promesse, sì commesse”. A fianco dei lavoratori nel corteo partito da Piazza della Repubblica e concluso a Piazza Santa Maria Apostoli, anche le istituzioni regionali italiane e i sindaci dei comuni sedi di cantiere.

E a sostegno dei diritti dei lavoratori di Fincantieri anche la Regione Marche, rappresentata dall’assessore regionale al Lavoro, Marco Luchetti che, al termine della manifestazione, afferma: “ la giornata di mobilitazione era necessaria per richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica e dei media sulla grave situazione dei Cantieri navali in Italia e per chiedere con forza l’inderogabile assunzione di responsabilità da parte del Governo. “

“Le speranze – ha detto Luchetti – ora sono riposte nella ripresa delle trattative e nello sblocco dell’empasse in cui si trova attualmente la cantieristica navale italiana. L’11 ottobre, il Tavolo con il Ministero dello Sviluppo Economico, sarà fondamentale per richiamare lo Stato al rispetto degli impegni e perché l’Italia si allinei finalmente agli altri Paesi sulle politiche industriali per la cantieristica e pensi ad un serio piano di rilancio di un settore produttivo che occupa 500 mila addetti e professionalità avanzate, oltre che un enorme indotto.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2010 alle 16:17 sul giornale del 02 ottobre 2010 - 904 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, ancona, fincantieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cNv





logoEV
logoEV