contatore accessi free

Duca su rigassificatore: 'PD e IdV di Ancona come Giano'

andrea quattrini 2' di lettura Ancona 02/10/2010 -

Rispondendo ad una mia interrogazione, il 30 settembre u.s., sulla posizione del Comune di Ancona in merito rigassifica di Falconara Marittima, il Sindaco di Ancona ha anticipato che i gruppi consiliari PD e IdV hanno depositato due mozioni affinché il Consiglio manifesti il proprio parere contrario al progetto.



Nella replica ho ricordato ai presenti che il Comune di Ancona, il Comune di Falconara Marittima, la Provincia di Ancona e la Regione Marche, in data 2 ottobre 2008, hanno esaminato il progetto ed espresso parere favorevole al progetto. Infatti con Deliberazione n. 31 del 2 ottobre 2008, il Comitato Portuale dell’Autorità Portuale di Anona, ha esaminato l’atto avente ad oggetto: “Parere su richiesta API Nuova Energia per la realizzazione di un terminal off-shore di rigassificazione di gas naturale liquefatto al largo del sito industriale di Falconara M.ma. Al termine il Comitato Portuale DELIBERA Si esprime parere favorevole in ordine alla realizzazione nel sito di Falconara M. di un terminale di rigassificazione della capacità di 4 miliardi di mc. l’anno. Risultato della votazione palese: Favorevoli 16, Contrari 0, Astenuti 1. Come è noto, ai sensi della Legge 84/94, nel Comitato Portuale dell’Autorità Portuale, sono presenti il Presidente della Giunta Regionale, il Presidente della Provincia, i Sindaci dei Comuni ricompresi all’interno dell’area portuale, (nel nostro caso Ancona e Falconara M.ma), o Loro delegati.

Il 2 ottobre 2008 erano presenti l’Assessore regionale Loredana Pistelli in sostituzione del Presidente Spacca, l’Assessore provinciale Giancarlo Sagramola in sostituzione della Presidente Casagrande, l’Assessore comunale Pierfrancesco Benadduci, in sostizione del Sindaco Sturani e il Sindaco di Falconara M.ma Goffredo Brandoni. TUTTI HANNO VOTATO A FAVORE! PD e PdL! DUE ANNI DOPO il gruppo consiliare PD, insieme ai Favisti dorici, fanno doppia faccia e doppio gioco, appunto come Giano bifronte: una faccia favorevole all’impianto, da mostrare con il Ministero, l’API, la Confindustria, i Sindacati e i problemi energetici, una faccia contraria all’impianto da mostrare con i comitati dei cittadini, la tutela dell’ambiente, la salvaguardia del mare. Un comportamento inaccettabile – ad avviso del capogruppo di Sinistra per Ancona – e stravagante quando si giunge a sostenere di “impegnare il Consiglio comunale ad esprimere il parere contrario e addirittura di impugnare tutti gli atti che venissero adottati per il via libero dello stesso”. Il Consiglio comunale dovrebbe impugnare, secondo il PD e Favisti, gli atti del Comune, i propri atti, magari con il voto favorevole di chi li ha adottati. Appare quantomeno stravagante questo gioco “di svolgere due parti in commedia.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2010 alle 18:17 sul giornale del 04 ottobre 2010 - 834 letture

In questo articolo si parla di falconara, politica, ancona, rigassificatore, Eugenio Duca, letizia perticaroli, andrea quattrini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cQS