contatore accessi free

Pergolesi, l'ipotesi è quella di un accorpamento con il Rossini

pianoforte violino musica 1' di lettura Ancona 05/10/2010 -

Il sindaco Fiorello Gramillano ha incontrato martedì a Roma il direttore generale dell’A.F.A.M (Alta Formazione Artistica e Musicale) del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Giorgio Bruno Civello in merito alla situazione dell’Istituto musicale pareggiato “Pergolesi” di Ancona.



Scopo del colloquio, l’ipotesi che il “Pergolesi” possa diventare sede staccata del Conservatorio “Rossini” di Pesaro. A tal proposito sono stati presi in esame i “numeri” della struttura anconetana- studenti- docenti-personale amministrativo e ausiliario.

“Entro breve- riferisce il sindaco- dovremmo incontrarci per un tavolo tecnico con la presidenza del Conservatorio di Pesaro e con il Ministero per ragionare su quali potrebbero essere le classi che verrebbero statalizzate dal prossimo anno. Dovremmo inoltre confrontarci su una modalità di collaborazione per l’insegnamento del gruppo degli archi, che ad Ancona, non è attivo. L’obiettivo è quello di trovare il percorso più idoneo e meno dispendioso per arrivare, appunto, al traguardo della statalizzazione”.

Un traguardo da lungo tempo atteso da docenti e studenti, dato che il Pergolesi è un conservatorio a tutti gli effetti, manca solo il contributo statale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2010 alle 16:53 sul giornale del 06 ottobre 2010 - 1009 letture

In questo articolo si parla di musica, attualità, ancona, comune di ancona, eventi, conservatorio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cV3





logoEV
logoEV