contatore accessi free

Porto Recanati: non paga 3 mila euro di benzina, denunciato un anconetano

1' di lettura Ancona 06/10/2010 -

I Carabinieri di Porto Recanati hanno denunciato un anconetano che avrebbe fatto rifornimenti di benzina per un totale di 3 mila euro senza saldare mai il conto con il benzinaio. Inoltre l'uomo avrebbe anche insultato il gestore del servizio.



L'episodio risale all'estate scorsa quando l'uomo, che villeggiava a Porto Recanati, era diventato un cliente 'fisso' di un distributore di carburanti. Grazie alla tessera della raccolta punti, poi, aveva ottenuto la fiducia dei gestori che gli avevano concesso di accumulare i pieni e pagare tutto insieme.

I pieni di gasolio aumentavano giorno dopo giorno fino ad arrivare ad un totale di 3 mila euro circa. Al termine dell'estate, nel timore che l'uomo si potesse 'nebulizzare' senza onorare il debito, i gestori hanno ricordato all'uomo di saldare il conto. Sordo ad ogni sollecitazione, addirittura l'uomo ha iniziato a reagire con insulti e frasi ingiuriose. Il tutto prima di scomparire dalla cittadina rivierasca.

I gestori del distributore di carburante, in possesso di un numero di targa e della descrizione dell'uomo, si recano così ai Carabinieri che identificano subito l'uomo. Si tratta di un anconetano di 55 anni. Per l'uomo è stato quindi ipotizzato il reato di insolvenza fraudolenta ed ingiurie a carico del cliente.






Questo è un articolo pubblicato il 06-10-2010 alle 00:30 sul giornale del 06 ottobre 2010 - 704 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, ancona, benzinai, porto recanati, benzina, Sudani Alice Scarpini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cXl





logoEV
logoEV