contatore accessi free

Calcio: Gramillano su trasferta vietata tifosi Us Ancona, 'Speriamo sia l'ultima volta'

fiorello gramillano 2' di lettura Ancona 08/10/2010 -

In seguito a quanto deciso dal Casms, il Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive del ministero dell’Interno, che ha recepito le indicazioni della Prefettura di Ascoli Piceno, vietando ai tifosi dell’Us Ancona la trasferta a Grottammare per la partita di domenica, ringrazio, in primo luogo, le autorità competenti per la costante attenzione nei confronti delle problematiche della sicurezza, alle quali va attribuito il massimo rilievo, nell’interesse dello sport, dei calciatori e delle stesse tifoserie.



La decisione assunta ha sicuramente portato delusione tra i sostenitori dell’Ancona e nelle stesse società che saranno protagoniste nell’incontro di domenica, ma io sono sicuro che questo non interromperà lo stile virtuoso della nostra tifoseria, sul quale si fonda proprio l’identità della nuova U.S. Ancona 1905. Occorre, ogniqualvolta essi si presentano, isolare e impedire gli episodi di inciviltà e io so che per questo possiamo contare sulla massima parte dei nostri tifosi.

Abbiamo ricevuto venerdì mattina la comunicazione ufficiale che la partita di domenica potrà essere seguita in diretta sulla Rai 3 regionale, a partire dalle 15.30 e che il servizio sarà gestito a cura del centro di Produzione Rai tramite Rai Sport. Spero che questa sia, per i nostri tifosi, la prima e l’ultima volta in cui la partita si può vedere solo in tv, perché la domenica allo stadio dovrà continuare a essere una occasione di festa: la festa dello Sport e delle famiglie.

Ringrazio il presidente Marinelli per aver riconosciuto e apprezzato l’impegno del Comune di Ancona. Siamo impegnati, per quanto di nostra competenza, a garantire la sicurezza degli stadi e speriamo, con la collaborazione di tutti, di poter rispettare la suddivisione tra i campi Dorico e Del Conero, così come era stata pensata all’inizio del campionato. Lo abbiamo visto sin dalle prime partite: questa, per la squadra della nostra città, può essere proprio una bella avventura. Io ho fiducia nel fatto che la tifoseria sappia e voglia sempre di più mettere in campo la propria correttezza e il proprio spirito di sano amore per lo sport.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-10-2010 alle 15:34 sul giornale del 09 ottobre 2010 - 1353 letture

In questo articolo si parla di attualità, stadio, calcio, ancona, comune di ancona, fiorello gramillano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c3X





logoEV
logoEV
logoEV