contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Lodolini: 'Ora il lavoro di una nuova generazione ha inizio'

3' di lettura
583

Emanuele Lodolini

“Una barca è in salvo nel porto. Ma non è questo lo scopo di una barca”. Con la citazione di Coelho è iniziata la conferenza stampa del PD provinciale convocata per fare il punto sui prossimi impegni. Assieme al riconfermato Segretario provinciale del PD di Ancona Emanuele Lodolini, 33 anni erano presenti il Segretario regionale Palmiro Ucchielli, il consigliere regionale Enzo Giancarli, il Presidente dell’Assemblea provinciale Maurizio Fini, l’organizzatore Loris Bernacchia, Cristian Mazzoni che sarà nominato coordinatore dell’esecutivo provinciale, Elisabbetta Allegrezza Segretaria PD Senigallia, il Segretario PD Ancona Stefano Perilli.

“Sono profondamente onorato, fiero e onorato di essere stato rieletto Segretario provinciale. Ho detto più volte che non credo al Partito di un uomo solo ma ad un collettivo di protagonisti. Dopo una intensa campagna congressuale, che ha portato all’elezione di oltre 60 coordinatori del PD nel territorio (non alla nomina come avviene nel PDL, tiene a precisare il Segretario), il lavoro di una nuova generazione ha inizio”. A fianco di Lodolini il neo Presidente dell’Assemblea provinciale Maurizio Fini ed i giovani Francesco Rossetti (vice Segretario, classe 1980) e Loris Bernacchia (organizzatore, classe 1967). Rinnovamento e Partecipazione sono le parole d’ordine del Pd della provincia di Ancona e del suo Segretario provinciale Emanuele Lodolini.

“Quello emerso dai Congressi è un quadro di forte e complessivo rinnovamento del Partito. Un rinnovamento senza fratture. A dirigere il PD nella provincia, insieme a me, ci sono più giovani e più donne”. “Pensiamo che dalla nostra provincia debba partire una stagione di rinnovamento della politica legata alla vita reale delle persone. Già oggi sono molti i Sindaci (Bomprezzi, Brega, Cantiani, Fioretti ad esempio), gli amministratori giovani del PD in provincia. Da qualche mese in Consiglio regionale siede un ragazzo eletto nelle liste PD in provincia, Busilacchi. La strada imboccata è quella giusta. Dobbiamo spingere sull’acceleratore. Le rottamazioni non mi convincono. Non mi convince il Papa straniero, ma i cardinali non possono essere sempre gli stessi”. Governo del territorio, lavoro, scuola e università ed enti locali: sono alcuni dei punti programmatici su cui Lodolini ha incentrato la sua relazione al congresso del Pd. Nelle prossime settimane il PD sarà mobilitato assieme agli amministratori del Partito per denunciare i danni della manovra ed iniziare a ragionare su una nuova idea di sviluppo del territorio. Al prof. Carboni il compito di coordinare questo think tank.

“Quattro punti – ha spiegato Lodolini – su cui dobbiamo fare scelte nette e dire con forza che siamo diversi dal centrodestra che governa il Paese. In questo momento di crisi vogliamo essere al fianco dei lavoratori e delle aziende, con una vicinanza simbolica e con il lavoro sul territorio per un'alleanza sociale tra lavoro e impresa. Vogliamo anche insistere sulla questione del sapere, che per noi è centrale, a tutti i livelli: dal sistema formativo per l'infanzia fino all'università e alla ricerca che ad Ancona occupano un ruolo di primo piano. Il sapere che è oggi oggetto della cosiddetta "Riforma Gelmini", che per noi è invece uno tsunami di tagli”. E sugli enti locali: “Il Governo a parole più federalista colpisce con tagli indiscriminati, mettendo in difficoltà i cittadini che giustamente chiedono servizi. Questi – ha aggiunto Lodolini – sono i temi su cui costruiremo la nostra battaglia politica, con in mente le elezioni provinciali del 2012” Annunciata per il 22 novembre un’iniziativa del PD sulla Fincantieri di Ancona che avrà una rilevanza nazionale e alla quale interverrà l’on. Cesare Damiano.



Emanuele Lodolini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2010 alle 13:41 sul giornale del 06 novembre 2010 - 583 letture